Siracusa, Archivio

Siracusa, protesta degli ambulanti: «Servono i bagni chimici al mercato di via Giarre»

SIRACUSA. «Dotare il mercato di via Giarre di bagni chimici». La richiesta giunge dai venditori ambulanti che operano quotidianamente nel mercato rionale. «Abbiamo fatto richiesta all’ufficio dell’Annona - ha spiegato uno degli ambulanti, Sebastiano Moncada - chiedendone l’installazione così da garantire un migliore servizio ai cittadini ed evitare disagi, ma niente è stato fatto». Un appello che è stato anche condiviso dai residenti della zona dove da anni si estende tra banchetti e bancarelle, nel cuore del quartiere Tiche, il mercato ricavato tra via Grammichele, largo Nicolosi, e via Calatabiano. «La zona è nel degrado - ha detto una delle abitanti del quartiere Tiche, Maria Bonaiuto - non solo mancano i bagni chimici, con la conseguenza che ci troviamo sporchi gli androni delle nostre case, ma c’è anche da dire che la raccolta dei rifiuti subito dopo le ore del mercato non viene svolta regolarmente e puntualmente e ci ritroviamo quando vengono smontate le bancarelle cataste di cartoni e rifiuti sparsi in strada. I resti di frutta e verdura sparsi li raccogliamo noi da alcuni giorni e li riponiamo nei cassonetti, anche se questo dovrebbe essere un servizio dell’Igm». Dal comando dei vigili urbani, contattato, è stato chiarito che l’installazione dei bagni chimici prevede un iter di alcuni giorni ed entro metà luglio potrebbero già essere operativi. Sotto il profilo dei controlli sulla pulizia successiva alle attività del mercato scatteranno già oggi controlli più accurati.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati