Siracusa, Garozzo convoca i dirigenti

Il primo cittadino ieri mattina al palazzo ha ascoltato Vincenzo Migliore e Loredana Caligiore sullo stato di uffici e personale
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Primi impegni a palazzo Vermexio per il sindaco Giancarlo Garozzo. Sebbene non ancora insediato ufficialmente, Garozzo dopo i due giorni che si è concesso al termine della lunga campagna elettorale, ieri mattina si è recato al Comune. Dove ha avuto modo di incontrare alcuni dei funzionari ”chiave” del palazzo. Garozzo ha avuto una serie di colloqui, che proseguiranno anche nei prossimi giorni, con Vincenzo Migliore dirigente al Personale, e con Loredana Caligiore attuale capo di gabinetto.
«Sono stati incontri al momento interlocutori - ha detto il primo cittadino - che proseguiranno, anche se in maniera più approfondita e dettagliata nei prossimi giorni. Le questioni da affrontare le conosciamo già ma occorre procedere anche ad una riorganizzazione degli uffici. Con Migliore avrò un ulteriore momento di confronto anche nella giornata di oggi».
Confronto che sarà comunque esteso anche ad altri dirigenti. Sempre oggi infatti il sindaco ha programmato di incontrare Rosaria Garufi, dirigente del settore Politiche sociali, e il ragioniere capo Giorgio Gianì, via via quindi tutti gli altri.
Gli incontri con Garufi e Gianì si muovono tra l’altro nell’ottica di quelli che dovranno essere i primi impegni, abbondantemente annunciati dalla nuova ”guida” di palazzo Vermexio. Come taglio alle spese inutili, sostegno alle fasce più deboli, reperimento di risorse per fronteggiare le eventuali emergenze di carattere sociale e ricognizione sullo stato economico di palazzo Vermexio.
Insomma tutta una serie di temi ”caldi” che vedranno impegnata la nuova amministrazione già nei prossimi giorni. Il nuovo governo della città dovrà inoltre pronunciarsi anche su alcune cosiddette ”emergenze” inerenti problematiche che il Comune si trascina dietro da anni e che non è stato in grado di affrontare e risolvere in maniera ottimale. Si pensi ad esempio alla vicenda del nuovo appalto per la gestione del servizio di igiene urbana.
Accanto alle grandi questioni, ci sono anche i problemi di ”minore” entità ma non per questo meno importanti. Una delle questioni su cui ieri mattina ha ”indagato” il primo cittadino è stata quella ad esempio del solarium di forte Vigliena. «Gli uffici confermano che non ci sono i soldi necessari per realizzare il solarium - dice Garozzo - ma questo non significa che bisogna smettere di cercare soluzioni. Vedremo anche in questo caso cosa si può fare».
Il problema delle disponibilità economiche al Vermexio pesa comunque come un macigno. Ed è chiaro che il primo ostacolo da superare è quello di evitare che le difficoltà di cassa condizionino senza possibilità di altre soluzioni, le scelte dell’amministrazione.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X