Siracusa, Archivio

Atto intimidatorio a Francofonte, in fiamme l’ufficio tecnico comunale

Il rogo si è sviluppato nella tarda mattinata. Il sindaco appena insediatosi: non ci lasceremo impaurire

FRANCOFONTE. Brucia la stanza dell'ingegnere capo. Messe a soqquadro le altre stanze dell'ufficio tecnico comunale di Francofonte e distrutti parecchi arredi. È successo ieri nel giorno di chiusura dell'utc. Ad accorgersi del rogo è stato un passante che ha notato intorno alle 12,30 la fuoriuscita di fumo dalle finestre della stanza dove opera l'ingegnere capo del comune. L'uomo ha subito avvistato un dipendente comunale suo conoscente. Lanciato l'allarme sul posto sono intervenuti prontamente i carabinieri, i vigili del fuoco. Sul posto ben presto anche il neosindaco Salvatore Palermo.
Una volta domato l'incendio sono iniziati i rilevamenti per risalire alle cause. Tra le varie ipotesi al vaglio degli inquirenti, c'è anche la natura dolosa.
La notizia ha fatto subito il giro della città creando molta indignazione tra la gente, anche perché tutto è avvenuto a distanza di 24 ore dall'insediamento del nuovo sindaco. "Non è una bella cosa avere un incendio all'ufficio tecnico della città - afferma il sindaco Salvatore Palermo-. A maggior ragione se tutte le ipotesi sulla causa dell'incendio restano aperte. Compresa quella dolosa".
Per quanto riguarda i danni, sembra che le fiamme hanno risparmiato la parte relativa all'ufficio urbanistica perché tutto si trovava in un altro vano poco distante. L'incendio ha distrutto, oltre agli arredi della stanza dell'ingegnere capo, tutti i documenti cartacei che si trovavano sulle scrivanie e parte dell'archivio. Inoltre pare che all'interno sia stato messo tutto a soqquadro. "Noi lavoreremo sodo e in poco tempo cercheremo di ripristinare quanto è andato distrutto - aggiunge il sindaco-. Se l'atto vuole avere una natura intimidatoria è certo che noi non ci lasceremo impaurire. Il danno è ingente sul piano burocratico perché ciò comporterà un rallentamento nell'attività amministrativa dei lavori pubblici". Un elemento importante è che al momento non c'erano gare d'appalto in corso e neppure scadenze di progetti che possono subire danni irreparabili a causa dell’incendio.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati