Poste, servizi di recapito: 19 licenziamenti a Siracusa

SIRACUSA. Scattano da sabato i licenziamenti per diciannove addetti ai servizi di recapito della corrispondenza. Lo ha deciso la ditta "Aretusa Recapiti", dopo il provvedimento disposto da Poste Italiane che ha deciso di internalizzare tutte le operazioni di distribuzione della corrispondenza, affidandosi al proprio personale. Domani sarà l’ultimo giorno per i lavoratori che sono stati impegnati nelle operazioni di smistamento della posta in città e nelle frazioni di Belvedere e Cassibile. Una vertenza che era già esplosa nei mesi scorsi, quando i lavoratori avevano manifestato contro il rischio di ridimensionamento del personale, poi rientrato con le due proroghe che erano state garantite alla ditta. A protestare è il segretario provinciale della Slc, il sindacato dei lavoratori della comunicazione della Cgil, Alessandro Plumeri che intende chiedere adesso un incontro al prefetto, Armando Gradone. "E'un provvedimento da rivedere - ha detto il segretario del settore poste di Cgil - questa decisione è grave e causerà un aumento della disoccupazione in città con diciannove famiglie che resteranno senza sostegni economici. Attiveremo anche le segreterie regionali per promuovere un'iniziativa a tutela di questi lavoratori che per anni hanno svolto con puntualità e diligenza il proprio operato per Poste Italiane e che si ritroveranno da domani senza il proprio lavoro". Vi.Cor.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X