«Partite truccate», indagini su alcune gare del Siracusa

Siracusa, Sport

SIRACUSA. I magistrati della procura della Repubblica vogliono fare luce su un presunto giro di calcio-scommesse che sarebbe ruotato attorno all'Us Siracusa. Il sostituto procuratore Antonio Nicastro, titolare dell'inchiesta giudiziaria, ha avviato una serie di accertamenti preliminari delegando gli investigatori della Digos per l'acquisizione di materiale documentale ma anche testimonianze di persone in qualche maniera a conoscenza dei fatti. Da indiscrezioni si è appreso che l'indagine è partita alcuni mesi fa e che in questo contesto sono stati già condotti dallo stesso magistrato una serie di interrogatori soprattutto di calciatori che facevano parte della squadra nella passata stagione agonistica. Si è anche appreso che agenti della Digos hanno sequestrato a fini probatori i supporti video-informatici relativi a servizi filmati di alcune partite disputate nel corso della stagione 2011-2012 dal Siracusa che era in Prima Divisione. Al vaglio degli investigatori vi sarebbero, tra l'altro, la partita Barletta-Siracusa, disputata il 4 aprile dello scorso anno e terminata con un punteggio di 3-2 in favore del Barletta, e l'ultima partita delle semifinali dei play off giocata in casa contro il Lanciano e finita con la vittoria della squadra ospite (2-1) che passò il turno per poi approdare in serie B battendo anche il Trapani. Gli inquirenti stanno cercando di verificare se i risultati di alcune partite siano stati alterati attraverso scommesse avvenute in ricevitorie della città e fuori provincia. Una nuova tornata di interrogatori partirà la prossima settimana. D.FR.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X