Augusta, sportello dell’Agenzia delle Entrate: poco tempo per evitare il trasferimento

Vinciullo ricorda che la commissione prefettizia che regge il Comune deve passare ai fatti concreti
Siracusa, Archivio

AUGUSTA. Si stringono i tempi per cercare di salvare almeno uno sportello dell'Agenzia delle Entrate di contrada Cozzo Filonero. L'ufficio dal prossimo luglio dovrebbe essere trasferito a Siracusa, accorpato all'ufficio provinciale per via della razionalizzazione delle risorse, con gli inevitabili disagi per i cittadini che saranno costretti a spostarsi fino al capoluogo per sbrigare le pratiche.  A sollevare la questione è Enzo Vinciullo, parlamentare regionale che sollecita l'amministrazione comunale guidata dalla commissione prefettizia a indicare in maniera definitiva e chiara quali sono i locali da poter utilizzare per trasferire eventualmente l'ufficio, condizione questa unica per salvare l'ufficio. "La direzione regionale dell'Agenzia - ha ricordato- si è già detta disponibile a mantenere la sede purchè l'amministrazione comunale indichi con chiarezza quali sono i locali da destinare".  Nei mesi scorsi il commissario straordinario che per sei mesi ha guidato il Comune, Antonino La Mattina aveva dichiarato la sua disponibilità a fornire dei locali che potrebbero essere utilizzati come sportello decentrato per gli utenti, dichiarando anche al direttore provinciale dell'Agenzia la possibilità di concedere, a titolo gratuito, alcune stanze dove due, tre volte la settimana possano essere ricevuti i cittadini, considerando la difficoltà di poter mantenere un ufficio tutti i giorni. Ma a distanza di poco più di un mese dal previsto trasferimento ancora si sta aspettando. La decisione di sopprimere la sede distaccata di contrada Cozzo Filonero, all'ingresso della città, che è un ufficio di livello non dirigenziale come gli altri che verranno trasferiti, risale allo scorso 13 giugno. E fa parte di un riassetto organizzativo più generale, avviato dal direttore centrale dell'Agenzia, Attilio Befera che ha inserito la soppressione della sede dell'ufficio augustano insieme ad altre sedici agenzie sparse in tutta Italia, prevedendo la chiusura di quelli con carichi di lavoro esegui, per i quali non si giustificano gli oneri connessi al loro funzionamento. Il previsto trasferimento a Siracusa dell'ufficio dell' Agenzia delle entrate si aggiunge a quello già ormai deciso della sede distaccata del tribunale e del giudice di pace di via Garibaldi che renderà Augusta ancora più spoglia e priva di servizi per il cittadino che dovrà rivolgersi con sempre maggiore frequenza a Siracusa.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook