Siracusa, per il Comune è sfida sull’otto volante

Sul voto pesa l’incognita del «Movimento 5 Stelle»: in campo pure i movimenti di Briante, La Torre, Pane e dell’ex senatore Greco
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. È una sfida a otto quella che da qui al prossimo 9 giugno caratterizzerà la campagna elettorale per l’elezione del nuovo sindaco della città. Otto candidati a sindaco, e per solo tre di questi si tratta del primo impegno politico-amministrativo in assoluto. È la prima volta per Marco Ortisi il candidato del «Movimento 5 Stelle». Ed è la prima volta anche per le due candidature civiche di Pucci La Torre per «Siracusa Voltapagina» e Santi Pane di «Pronti al cambiamento». Tutti gli altri, fatta eccezione per l’ex senatore Franco Greco che per la quinta volta scende in campo con una lista che porta il suo nome, hanno alle spalle esperienze o politiche o amministrative. Ortisi ha indicato come assessori Giuseppe lauretta, Giuseppe Agnello, Luigi Amato e Francesco Vinci. Le liste dei candidati al consiglio comunale sono in tutto 18 e i candidati al consiglio 689. Ezechia Paolo Reale, su cui è confluito il sostegno anche di Cantiere popolare, un pezzo del Pdl, quello rappresentato dal deputato regionale Vincenzo Vinciullo e di alcuni movimenti e liste civiche, in passato è stato assessore all’Urbanistica, anche se da tecnico. È sostenuto da cinque liste, tra cui quella di Michele Mangiafico, ultimo presidente del consiglio provinciale, oggi tra gli assessori indicati. A sostegno di Reale, che ha indicato 7 su 8 assessori previsti, anche «Progetto Siracusa» che accoglie ex consiglieri come Franco Zappalà e gli uscenti Fabio Rodante e Salvo Sorbello. Ed ancora Siracusa Protagonista con Salvo Castagnino e Peppe Leone, e dove figura anche il nome di Adriana Vinciullo, sorella di Enzo Vinciullo. In campo poi «Itaca» e «Siracusa democratica» con Alberto Palestro, Marco Ravalli e Paola Consiglio. Quattro le liste che sostengono la candidatura di Edy Bandiera, esponente Udc, appoggiato dal Pdl di Stefania Prestigiacomo, dal Centro democratico di Pippo Gianni e da «Italiani in movimento». Nella lista «Con Edy per Siracusa» troviamo i consiglieri uscenti Pippo Impallomeni di «Grande sud» e Sebastiano Di Natale. Tanti i consiglieri uscenti di Centro democratico, come Luciano Aloschi, Corrado Grasso, Marco Mastriani, Antonio Sullo, mentre nella lista Pdl guidata dall’ex presidente Asi Peppe Assenza ci sono tanti ex assessori: Mauro Basile, Alfredo Boscarino, Roberto Di Mauro, Antonello Liuzzo e Mariella Muti. In lizza anche Alfredo Romeo indicato da Bandiera come assessore insieme a Peppe Gigante, Fabio Accola e Dresda Concetta. Giancarlo Garozzo, ex capogruppo del Pd al Comune ha indicato assessori Alessio Lo Giudice, Paolo Giansiracusa, Francesco Italia e Maria Grazia Cavarra. Garozzo è sostenuto da quattro liste: «Rinnoviamo Siracusa adesso» con capolista il verde Peppe Patti e l’ex consigliere provinciale Santino Armaro, il Pd dove al numero uno figura Alessandro Acquaviva con gli uscenti Carmen Castelluccio, Alfredo Foti, Roberto Messina e Fortunato Minimo. Volti noti anche nella lista «Per Siracusa Garozzo sindaco» con Ettore Di Giovanni, Enrico Lo Curzio, Giancarlo Lo Manto, Gaetano Malignaggi e Antonio Grasso. Gaetano Firenze, uno degli sfidanti di Garozzo alle primarie, invece è candidato nella lista del «Megafono».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X