Il dramma della solitudine a Noto: anziana trovata morta dopo un mese

Gli abitanti della zona hanno notato il cancello semichiuso da tempo, forse a seguito di un tentato furto
Siracusa, Archivio

NOTO. Era morta da un mese, o forse più: dramma della solitudine nella città barocca. Una settantasettenne netina, Carmela Floridia, è stata trovata senza vita nella vasca da bagno della sua abitazione di via Tommaso Fazello, al civico 139, un appartamento a due piani poco distante dal commissariato di pubblica sicurezza. L’anziana donna, che non era sposata e in passato aveva lavorato come collaboratrice scolastica in diverse scuole della città, ormai da alcuni anni, subito dopo la morte della sorella, viveva da sola. A ritrovarla sono stati nella tarda mattinata di ieri i vigili del fuoco e i gli agenti del commissariato di pubblica sicurezza, intervenuti a seguito di una segnalazione. A insospettire gli abitanti della zona, che hanno lanciato l’allarme, sarebbe stato il cancello in ferro lasciato semichiuso che sorge a qualche metro dall’ingresso principale e attraverso il quale si accede nel terreno che circonda tutto l’edificio. Con ogni probabilità – ma sul fatto stanno ora indagando gli agenti – qualcuno, nottetempo, approfittando del persistente silenzio, si sarebbe introdotto proprio attraverso quel cancello all’interno dell'abitazione, con l’intento di portare via qualcosa, non immaginando, però, la scena che di lì a poco gli si sarebbe parata innanzi. Alla vista del cadavere della donna, il malfattore sarebbe fuggito. A confermare l'ipotesi ancora al vaglio degli inquirenti sarebbe il disordine trovato in alcuni ambienti della casa. La stessa scena si è presentata ieri mattina ai soccorritori: il corpo dell'anziana donna, che sarebbe morta per cause naturali, in avanzato stato di decomposizione giaceva all’interno della vasca. Carmela Floridia, sola, senza nessuno che si preoccupasse per lei, aveva una vita piuttosto riservata, anche se era solita uscire tutti i giorni per andare a fare la spesa. Il cadavere, subito dopo l’intervento del medico legale, è stato rimosso dall’abitazione e trasferito nell’obitorio del cimitero di Noto.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X