Palazzolo, si scontrano con un camion Un diciassettenne in prognosi riservata

Il violento impatto è avvenuto tra due vetture ed un autocompattatore. In otto sono finiti in ospedale

PALAZZOLO. Otto persone sono finite in ospedale per il grave incidente stradale avvenuto ieri mattina all'ingresso di Palazzolo. Nell'impatto sono state coinvolte due auto, una «Toyota» e una «Peugeot» e il camion della nettezza urbana del Comune di Palazzolo. Uno dei passeggeri della «Toyota» è un ragazzo di 17 anni, originario di Salemi in provincia di Trapani, che è stato trasferito con elisoccorso all'ospedale «Cannizzaro» di Catania, dove è stato ricoverato in prognosi riservata nel reparto di chirurgia d’urgenza per un trauma toraco-addominale. L'incidente è avvenuto poco dopo le 8,30 sulla Statale 124 all'altezza del ponte 5. Il diciassettenne si trovava sul posto anteriore dell'auto che per cause che sono in fase di accertamento si è scontrata con la «Peugeot». L’autocompattatore, invece, proveniva in senso opposto e si è ribaltato su un fianco. I feriti sono stati trasportati all'ospedale «Umberto I» per gli accertamenti: G.S., 49 anni di Palazzolo è stato ricoverato nell'unità di Medicina di emergenza urgenza del Pronto soccorso, con una prognosi di dieci giorni a causa delle contusioni riportate, mentre gli altri sei sono stati trattati dai medici del Pronto soccorso e poi dimessi. Un incidente drammatico con l'intervento dei vigili del fuoco del distaccamento di Palazzolo e dell'autogrù della sede centrale che hanno estratto, dopo aver forzato le lamiere della «Toyota», i quattro passeggeri. Sul posto sono intervenuti i carabinieri di Palazzolo e la polizia municipale che hanno provato a ricostruire la dinamica dell'incidente. A soccorrere i feriti i medici delle ambulanze del «118» che hanno trasportato i sette passeggeri, i tre giovani che si trovavano sulla «Toyota», la donna che guidava la «Peugeot» e i tre uomini che si trovavano sul camion al pronto soccorso dell'ospedale «Umberto I». La Statale è stata chiusa al transito dall'Anas, e riaperta solo in tarda mattinata. Ancora incerta la dinamica: se abbia inciso la velocità o una manovra azzardata da parte di uno dei conducenti delle auto. Paura tra la gente che a quell'ora del mattino si trovava nella zona: una folla di persone si è radunata sul ponte della statale per chiedere informazioni. Dalle testimonianze sembra che lo studente di Salemi insieme ad un'altra ragazza coinvolta nell'incidente stessero partecipando a un progetto di gemellaggio con l'istituto Alberghiero di Palazzolo, iniziativa che era stata avviata nei mesi scorsi anche nel Trapanese.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati