Noto, ladri all’ex collegio dei Gesuiti Raid negli uffici dell’assessorato

Violati nella notte tra domenica e lunedì i locali dell'ex collegio dei Padri Gesuiti di corso Vittorio Emanuele che ospita gli uffici dell'assessorato al Turismo e spettacolo
Siracusa, Archivio

NOTO. Un colpo che ha fruttato pochissimo, o forse nulla. Un colpo che tuttavia, ancora una volta, mette a nudo la vulnerabilità degli uffici comunali ospitati in diversi edifici. Vandali o ladri - poco importa la definizione - nella notte tra domenica e lunedì si sono introdotti all'interno dell'ex collegio dei Padri Gesuiti, il settecentesco palazzo del corso Vittorio Emanuele che da qualche anno ospita - dalla parte che si affaccia sull'ex Convitto Ragusa - tutti gli uffici che fanno capo all'assessorato al Turismo e allo spettacolo. La scoperta stamani, poco prima delle otto, quando l'impiegato addetto all'apertura ha trovato due degli uffici sistemati su più piani, con la porta socchiusa. I malviventi, che non hanno dovuto faticare molto per entrare all'interno dell'edificio da qualche anno coperto da impalcature e teli per il rifacimento della facciata, hanno prima visitato l'ufficio del Turismo situato nell'ammezzato e poi lo studio dell'assessore Frankie Terranova che si trova nel piano superiore. Da una prima indagine pare tuttavia che dai due uffici non manchi nulla, solo tanto trambusto con cassetti in disordine, e una enorme confusione in alcune bacheche. "Saranno stati quattro scapestrati in cerca di qualche spicciolo che nella loro impresa sono stati agevolati dai teloni che fasciano il cantiere sia dalla parte del corso Vittorio Emanuele sia dalla parte che si affaccia su piazza XVI maggio", è stato il primo commento del sindaco Corrado Bonfanti, che ha appreso la notizia solo qualche ora dopo la scoperta e telefonicamente perché in mattinata era impegnato nella capitale. "Questo nuovo episodio è l'ennesima dimostrazione di un momento di forte disagio e di grande delicatezza che sta vivendo l'intero Paese. Arrivare a cercare qualche spicciolo negli uffici comunali che, com'è risaputo, non godono di una efficace vigilanza. Opera di pochissimi ladruncoli che per sbarcare il lunario attaccano enti pubblici. Fino a quando le cose non cambieranno, ci dovremo purtroppo aspettare queste azioni. Non conosco ancora l'entità del danno, ma sono stato confortato da chi sta eseguendo le indagini: pare che i malviventi si siano limitati a mettere a soqquadro i due ambienti visitati". L'ala dell'ex Convitto Ragusa al momento nei suoi diversi ambienti e spazi che si affacciano nel cortile centrale ospita diverse mostre, tra cui anche quella che, nel 250esimo anniversario della morte, celebra Rosario Gagliardi, il più illustre architetto siciliano del Settecento.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook