Sei telecamere per Augusta: "Così gestiremo traffico ed emergenze"

Il sistema di monitoraggio collegato con la centrale operativa del comando di polizia municipale
Siracusa, Archivio

AUGUSTA. Sei telecamere in altrettanti punti strategici del territorio per monitorare il traffico e migliorare le condizioni di vivibilità del territorio, oltre che per avvisare i residenti di eventuali emergenze. È questo l’obiettivo del sistema di videosorveglianza che il Comune sta installando in queste settimane e che dovrebbe portare in breve tempo a tenere sotto controllo i punti più «caldi» del territorio, come piazza Unità d’Italia, alla Borgata, le due rotatorie all’ingresso della città, la strada provinciale 61 Monte Tauro-Monte Sant’Elena e il viadotto Federico II. Si tratta del primo sistema di monitoraggio del territorio da parte del Comune, se si esclude quello a disposizione delle forze dell’ordine, che avrebbe già dovuto vedere la luce l’anno scorso ed è disciplinato dall’apposito regolamento che fu approvato alcuni anni addietro dell’ex consiglio comunale, che decise anche di destinare, per questo servizio, circa 200 mila euro dei fondi della devoluzione del mutuo acceso per il parcheggio di via Marina ponente, mai costruito.
Le sei telecamere che si stanno installando in queste settimane saranno collegate con una centrale operativa al comando della polizia municipale, che dispone di quattro postazioni con computer e due monitor in via di allestimento, già sistemate in una stanza del comando di corso Sicilia. Il coordinamento sarà affidato al comandante dei vigili Claudio Borzì, che curerà anche i contatti con le altre forze dell’ordine, mentre la manutenzione degli impianti sarà a carico dell’ufficio tecnico comunale. «Sarà cosi garantita l’informazione utile o di emergenza del territorio che ci consentirà di monitorare il traffico e, - ha detto Borzì- di conseguenza di individuare particolari situazioni di traffico caotico e intenso, o di sinistri dandoci la possibilità di intervenire in tempi brevi per snellire la circolazione e affrontare le problematiche. In un secondo momento alla centrale operativa sarà collegato anche un sistema di avvisi di protezione civile, in collaborazione con la sede della Protezione civile, che con sms al cellulare potrà raggiungere tutti i cittadini, che ne faranno apposita richieste. E che potranno essere così avvisati in tempo più o meno reale di eventuali eventi disastrosi o calamità che – ha concluso - mettono o potrebbero mettere a rischio la loro salute».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X