Vermexio, Bandiera pronto a candidarsi

Il segretario dell’Udc disponibile per la corsa a sindaco se potrà contare sull’appoggio di «Centro democratico». Si spacca il Centrosinistra
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Edy Bandiera è pronto a sciogliere le riserve e ufficializzare la sua candidatura a sindaco della città. Se, come sembra, potrà contare sul sostegno oltre che del suo partito, l’Udc, anche di Centro democratico. E i commenti che arrivano dallo stesso presidente del consiglio comunale, dopo l’apertura mostrata per conto di Centro democratico da Luciano Aloschi lasciano pochi dubbi sugli scenari che si vanno definendo per quanto riguarda le forze di centrosinistra. «Se l’apertura mostrata nei miei confronti da Centro democratico attraverso le parole di Luciano Aloschi - dice Bandiera - rispecchia la volontà dell’intero partito potrei anche offrire la mia disponibilità per palazzo Vermexio. E offrire un’occasione - aggiunge il presidente dell’assemblea comunale - per aggregare altre forze politiche e movimenti al fine di realizzare e concretizzare un progetto politico finalizzato al rilancio della città e a migliorarne gli standard di vivibilità ed i servizi offerti ai cittadini». Con queste parole dunque Bandiera sembra porre definitivamente la parola fine ad ipotesi di ”alleanza” con le forze di centrosinistra, da Pd a Sel e per ultimo anche Il Megafono che si sono ritrovate attorno alla candidatura a sindaco di Giancarlo Garozzo. E che in un tentativo di allargare, consolidare e rafforzare il quadro di coalizione erano pronte ad offrire la vicesindacatura allo stesso Bandiera. Un’offerta che aveva lasciato spazi alla riflessione ma senza troppa convinzione, e che oggi alla luce del passo avanti fatto da Centro democratico sembra definitivamente bocciata. Nelle prossime ore la situazione dovrebbe dunque ulteriormente schiarirsi. E la definizione dell’alleanza con il Centro democratico dovrebbe portare ad ufficializzare la candidatura di Bandiera alla massima carica amministrativa. Già oggi sono attese novità, in vista anche di un confronto della coalizione di centrosinistra previsto per questo pomeriggio. Incontro che servirà anche a definire la situazione nelle circoscrizioni per quanto riguarda le candidature alle presidenze. L’orientamento sarebbe quello di lasciare ”autonomia” alle due frazioni di Cassibile e Belvedere e di far rientrare in un quadro di alleanze e designazioni di coalizione tutti gli altri quartieri. In vista del confronto di oggi già ieri mattina il Pd nel corso di una riunione interna ha delineato le proprie scelte. I nomi sul tappeto sono quelli di Cosimo Blanco per Belvedere e Orazio Musumeci per Cassibile. Nel centrodestra prende sempre più consistenza la proposta della candidatura a sindaco per il Pdl di Alfredo Romeo. Candidatura che dopo le iniziali ipotesi, prima di un appoggio a Gianni Briante e poi di un sostegno a Edy Bandiera, sembra ormai scontata e dovrà essere ufficiliazzata, anche in questo caso, nelle prossime ore. Romeo dunque dovrebbe essere il candidato a sindaco con il simbolo del Pdl.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook