Gioco d'azzardo, in aumento a Siracusa i casi di dipendenza patologica

La ludopatia «si conferma - spiega Roberto Cafiso, dell'Asp - un fenomeno abbastanza diffuso e pericoloso soprattutto tra i più giovani e per questo va arginato»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Sono stati 67 nel 2012 i pazienti trattati per dipendenza patologica da gioco d'azzardo nei Sert di Siracusa. È il direttore dell'Area Dipendenze patologiche dell'Asp di Siracusa Roberto Cafiso a fornire i dati sottolineando come, «per decreto legge, i giochi d'azzardo sono inibiti ai minori e l'accesso ai luoghi di cura è diretto e gratuito, come spiegato nelle locandine predisposte dall'Azienda ed esposte in tutti i rivenditori con licenza di slot machine, scommesse o biglietti a verifica immediata». La ludopatia «si conferma - continua Cafiso - un fenomeno abbastanza diffuso e pericoloso soprattutto tra i più giovani e per questo va arginato». Si tratta di una vera e propria emergenza nazionale se si pensa che il ricorso al gioco d'azzardo è inversamente proporzionale all'attuale crisi per la prospettiva illusoria di risolvere i propri problemi economici di colpo. L'accesso ai Sert è gratuito e rapido (2 giorni il tempo medio di attesa) e prevede la presa in carico del paziente e dei suoi familiari.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X