Comune di Avola in campo contro i vandali: «Ma i cittadini devono collaborare»

AVOLA. Contro i ripetuti atti vandalici che si registrano nei parchi e aree attrezzate a verde pubblico, tra cui diverse piazze ubicate nelle zone periferiche, preda soprattutto nelle ore serali e notturne di giovani senza scrupoli, l'amministrazione comunale è pronta a mettere in atto provvedimenti disciplinari e sanzionatori contro i trasgressori, oltre che aumentare la vigilanza delle stesse zone.
Ad annunciare una vera e propria lotta e azione di contrasto contro il grave fenomeno del vandalismo "giovanile" che colpisce piazze e parchi pubblici di periferia, come la vandalizzata e semidistrutta piazzetta a lato di viale Indipendenza, il parco Robinson del lungomare Pantanello, contrada Naca e Piano del Bosco, è stato l'assessore alla Polizia Municipale ed Ecologia e Ambiente Sebina Caruso, nel corso della seduta del consiglio comunale di venerdì scorso , rispondendo alla all'interrogazione tematica presentata dal capogruppo consiliare del Pd Sebastiano Passarello, Il consigliere Passarello aveva chiesto con l'interrogazione , "quali provvedimenti intende adottare l'amministrazione al fine di arginare il degrado urbano che esiste da tempo all'interno del nostro territorio, in particolare nei piani di lottizzazione di contrada Naca, via Giuseppe Alia Curcio, Parco Robinson e piazza Esedra."
Episodi ripetuti di vandalismo che sono divenuti motivo di allarme e turbativa per la collettività e per i residenti delle zone, con l'inosservanza delle regole del vivere civile, del decoro e del rispetto degli spazi pubblici che stanno determinando disagio e criticità igienico sanitaria." Da parte dell'amministrazione comunale c'è la consapevolezza di quanto sta succedendo ad Avola, la cui problematica non riguarda soltanto contrada Naca ma anche altre zone della città- ha risposta subito l'assessore Caruso-. I problemi e il fenomeno è prettamente giovanile e per questo già da tempo abbiamo iniziato con diversi incontri il confronto con i residenti e con le forze dell'ordine locali per intervenire in vista della stagione estiva perché pensiamo che il fenomeno aumenterà. A parte l'aumento dell'attività ispettiva e di vigilanza controllo sulle zone,- ha poi dichiarato in aula l'assessore Caruso- stiamo mettendo in atto diversi provvedimenti di contrasto sia di natura viaria, come nel caso della chiusura di alcuni varchi trasformate a strade all'interno di contrada Naca, con l'installazione di divieto di accesso, ma anche una ordinanza sindacale che fa divieto di bivacco, schiamazzi e disturbo alla queste pubblica nei parchi e nelle zone interessate. Noi stiamo mettendo in atto tutte le azioni possibili, però mi preme sottolineare il dovere dei cittadini di controllo, segnalazione e denuncia verso chi compie gli atti vandalici. Perché spesso nelle segnalazione che ci vengono fatte non c'è stato mai un nome o un riscontro e per questo ci viene poi difficile intervenire sugli autori."

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook