Siracusa, Archivio

Pachino, discariva abusiva in contrada San Lorenzo

Denunciato il proprietario del terreno, un cinquantenne originario di Verona. Dovrà rispondere del reato di raccolta abusiva di rifiuti

PACHINO. Una mega discarica di 6 mila metri quadri è stata scoperta e sequestrata dai militari della Guardia di finanza della brigata di viale Sebastiano Fortuna. La scorsa settimana i finanzieri agli ordini del maresciallo Antonino Gianno hanno scoperto una "montagna" di rifiuti in un appezzamento di terreno di contrada San Lorenzo, all'altezza della strada provinciale che collega Pachino a Noto. Una sopraelevazione creata attraverso lo sversamento continuo di rifiuti di ogni tipo: materiale edile di risulta, rifiuti da ristrutturazione di abitazioni ed anche residuo da sbancamento. Tutto il materiale è stato "ammassato" per rialzare il terreno al fine di sopraelevarlo e livellarlo. In alcuni punti l'eccessiva quantità di rifiuti accumulata ha sfiorato i quattro metri di altezza.
Per le fiamme gialle, l'area di sei mila metri quadri stracolma di materiale di risulta, in cui pare avrebbe dovuto nascere un'attività ricettiva, è una discarica a cielo aperto. Così è scattato il sequestro da parte dei finanzieri, che hanno denunciato all'autorità giudiziaria il proprietario del terreno, un cinquantenne originario di Verona. Dovrà rispondere del reato di raccolta abusiva di rifiuti senza possedere alcuna autorizzazione. I servizi predisposti dai finanzieri della brigata di Marzamemi per contrastare il fenomeno degli abbandoni indiscriminati di rifiuti pericoli ed ingombranti e del formarsi di discarica abusive a cielo aperto nelle zone agricole, ma anche in zone limitrofe al centro urbano, continueranno serrati anche nelle prossime settimane. SE. DI.



© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati