Il porto di Augusta e il rilancio coi fondi comunitari: ora una nuova tratta per Gaeta e Malta

Dopo l’annuncio dello sblocco degli investimenti c’è pure l’iniziativa della «Pan med Lines. Autostrade del mare»

AUGUSTA. «Un esempio concreto di come i fondi strutturali possano allo stesso tempo contribuire al conseguimento degli obiettivi di altre politiche settoriali dell'Ue e sviluppare l'economia della regione, massimizzando la resa dei finanziamenti».
Così il commissario europea per la Politica regionale Johannes Hahn ha commentato lo sblocco della Commissione Ue che ha approvato l'investimento di 35,8 milioni di euro di cofinanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per l'ampliamento del porto commerciale di Augusta che dovrebbe portare occupazione in tutta la provincia. In programma ci sono interventi per l'ampliamento del piazzale del porto, per il quale è già stata celebrata la gara e i cui lavori potrebbe già partire quanto prima ammonta a 28 milioni di euro e 300 mila euro, ma anche l'adeguamento della banchine (38 milioni e 700 mila euro) e la realizzazione del terminal container, (52 milioni e 500 mila euro), progetti di cui si parla da anni e che, una volta ultimati, dovrebbe consentire il decollo dell'area portuale megarese che, proprio per la sua posizione strategica tra Siracusa, da cui dista 30 chilometri e Catania, (50), potrebbe portare sviluppo all'intera Sicilia orientale. E intanto dopo l'attivazione della linea del traghetto "Audacia", della Grimaldi holding", che è partito per la prima volta dalla banchine megaresi lo scorso novembre alla volta di Salerno e che regolarmente continua ad effettuare i servizi di trasporto da e per la città campana, sarebbe pronta un'altra nuova sfida per cercare uno sbocco oltre l'isola per il commercio alimentare siciliano, che potrà così disporre di un nuovo servizio di trasporto via mare per il mercato del centro sud e del Nord est. Già il prossimo mese, infatti, dovrebbe essere attivato un altro nuovo collegamento, questa volta della "Pan med Lines. Autostrade del mare" per il trasporto merci e passeggeri alla volta di Gaeta e Malta. Due sarebbero le navi da impiegare per una frequenza di collegamento giornaliera, con arrivo a Gaeta alle 13 e partenza alle 19.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X