Fondi Ue, stanziati 35,8 milioni di euro per l'ampliamento del porto di Augusta

Il progetto interessa anche le opere per i trasporti intermodali nella Sicilia orientale. Si conta inoltre di creare 210 posti di lavoro

BRUXELLES. La Commissione Ue ha approvato oggi un investimento di 35,8 milioni di euro di cofinanziamento del Fondo europeo di sviluppo regionale (Fesr) per l'ampliamento del porto commerciale di Augusta. Il progetto è inserito in un contesto di più ampio respiro che riguarda le opere per i trasporti intermodali nella Sicilia orientale. Inoltre il porto di Augusta è ricompreso nella rete di trasporti Ue. Il porto di Augusta, è situato a circa 30 km da Siracusa e a una cinquantina da Catania. Di conseguenza, dall'espansione del porto si prevedono effetti positivi per
tutta l'economia della Sicilia Orientale. Per il commissario Ue per la Politica regionale Johannes Hahn si tratta di "un esempio concreto di come i fondi strutturali possano allo stesso tempo contribuire al conseguimento degli obiettivi di altre politiche settoriali dell'Ue e sviluppare l'economia della regione", massimizzando la resa dei finanziamenti. Con questo progetto, il porto di Augusta dovrebbe raggiungere una capacità totale massima di 800.000 TEU /anno e un volume di traffico di 500.000 TEU/anno entro il 2025. Si conta inoltre di creare 210 posti di lavoro. La decisione di oggi approva il contributo per la prima fase del progetto. L'investimento fa parte di "Sviluppo delle infrastrutture di trasporto e logistica di interesse europeo e nazionale", asse prioritario di "Network e Mobilità" del programma Fesr. L'Ue finanzia 35,8 milioni su un investimento complessivo di circa 120 milioni di euro.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook