Raid alla scuola dell’infanzia Coletta di Avola, chiesta la vigilanza

In due settimane distrutti pannelli fotovoltaici, campanelli e dati alle fiamme bidoni della differenziata

AVOLA. Una scuola continuamente vandalizzata, sia fuori che dentro l’area. Le azioni di danneggiamento si ripetono mettendo adesso a rischio anche la struttura dopo gli ultimi episodi gravi verificatosi qualche giorno fa con l’incendio di uno dei due cassonetti per la raccolta differenziata posizionato all’interno e la reiterata distruzione del campanello elettrico e di un pannello del fotovoltaico installato all’esterno nel muro di cinta dell’edificio, che è stato addirittura bruciato. Nel mirino per l’ennesima volta la scuola materna e elementare «Brigadiere Coletta» ubicata in contrada Piano del Bosco, zona periferica residenziale, dove ormai gli atti vandalici sono quasi ogni notte. A lanciare adesso un appello agli amministratori comunali, sindaco e assessori al ramo in testa, è il consigliere comunale Francesco Tardonato ( Pid), lo stesso che diverse settimane fa si era interessato per fare sistemare il campanello elettrico del cancello di ingresso che era stato letteralmente divelto, e ridistrutto di nuovo qualche giorno fa. “ Quello che chiedo agli amministratori comunali è di attenzionare al massimo quanto succede ormai quasi ogni notte nella zona di contrada Piano del Bosco, dove sistematicamente ignoti vandali senza scrupoli continuano a danneggiare e distruggere impianti e oggetti del plesso scolastico.- denuncia e fa appello il consigliere Tardonato- Perché non è possibile che nel giro di due settimane sono stati distrutti due campanelli elettrici, due cassonetti e due quadri elettrici degli impianti fotivoltaici. La scuola ‘’Coletta”, fiore all’occhiello dei nostri istituti, è presa di mira dai vandali tutte le notti e l’amministrazione deve trovare dei sistemi e dei deterrenti perché ciò non avvenga. I vandali stanno distruggendo la scuola e non è possibile che non si faccia nulla per evitarlo, magari trovando dei sistemi di sicurezza per allontanare quanti magari per svago si accanisce contro impianti e materiale. Considerando anche, che fatti di vandalismo succedono in questa zona da tempo, ritrovo la notte di ragazzi e giovani che magari abusano di alcool e droghe.“ (*Ada*)L’ingresso della scuola «Brigadiere Coletta»Un evento musicale che vedrà per due giorni consecutivi la partecipazioni di numerose band emergenti provenienti da vari comuni della provincia. Si esibiranno a turno sul palco di piazza della Pace, al viale Mattarella, dove saranno allestiti anche stand di eno-gastronomia con degustazione. E’ tutto questo, oggi ( a partire dalle 15) e domani, la manifestazione “Rock in Hybla”, primo contest musicale organizzato dall’amministrazione comunale e curato dall’Associazione Giovani Avolesi in Azione ( G.a.i.a..) , una no stop di musica con il fine di aggregare i giovani e promuovere i prodotti tipici locali, nell’ambito della giornata mondiale della musica contro la mafia

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X