Noto, per l’illuminazione progetto di un milione

Il sindaco Bonfanti: "Un processo virtuoso di risparmio per le casse comunali ma anche di valorizzazione dei beni della città"
Siracusa, Archivio

NOTO. «Un processo virtuoso di risparmio per le casse comunali ma anche di valorizzazione dei beni della città». Con queste parole Corrado Bonfanti, sindaco di Noto, ha definito il protocollo d’intesa che sarà siglato domani, nella sala degli Specchi di palazzo Ducezio, tra il Comune di Noto ed Enel Sole (la società del gruppo Enel) che interverrà con il responsabile nazionale, Giovanni Maria Pisani, per l’ammodernamento degli impianti di illuminazione pubblica in città e nel vasto hinterland netino.

Un progetto che era nell’aria da tanti anni, nato, ma solo oggi concretizzato, per migliorare la fruibilità della luce nell’intera Noto: «L’accordo - afferma il sindaco Bonfanti - prevede la realizzazione di un piano condiviso di riqualificazione dei 1500 impianti di pubblica illuminazione di Enel Sole presenti nel territorio comunale».

Un milione di euro l’investimento previsto che interesserà anche il rimpiazzo di pali e lampioni artistici che si affacciano su piazza Municipio e piazza XVI maggio. Particolare attenzione sarà rivolta alle strade storiche della città, a cominciare dalla via Nicolaci dove, una volta acquisito il parere della Soprintendenza ai Beni culturali, è previsto il rifacimento dell'illuminazione artistica. È un processo ambizioso che interesserà anche le contrade di Lido di Noto, Lenzavacche e Codalupo (alcuni interventi sono già iniziati). V.R.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook