Augusta, crollo al ponte Rivellino: "A rischio da otto anni"

Il cedimento è avvenuto sotto gli occhi di un passante che ha subito chiamato i soccorsi: «Ho sentito un tonfo»

AUGUSTA. Una porzione di muretto di una delle pareti del Rivellino, l'isolotto triangolare posto all'ingresso dell'Isola, è crollato ieri mattina, poco prima delle otto, staccandosi dalla parete e finendo in mare, insieme ad un lampione. Tutto sotto gli occhi di un passante, che ha visto il pezzo di muro staccarsi e ha subito allertato i pompieri.

«Ho sentito il tonfo e ho subito chiamato i vigili del fuoco del porto che - racconta Carmelo Miano, ex consigliere di quartiere della Borgata che stava transitando in quel momento dalla stradella dei "ponti di campagna" che collegano l'Isola alla Borgata - mi hanno detto di chiamare il 115 e così ho fatto. Dopo poco sul posto sono arrivati i vigili del fuoco del distaccamento di contrada Balale, che hanno chiamato i vigili urbani e la Capitaneria di porto per verificare cosa fosse successo».

Insieme a loro sono arrivati anche gli operai dell'ufficio tecnico del Comune il responsabile della Protezione civile e il comandante dei vigili urbani che hanno provveduto, nell'immediato, a mettere in sicurezza la zona transennando completamente il tratto antistante il luogo del crollo, per poi decidere nei prossimi giorni il da farsi. «Che fosse a rischio di crollo quel tratto del Rivellino lo si sapeva già dal 2005 quando - aggiunge Miano - come consigliere di circoscrizione sollevai il problema e l'amministrazione di allora mise una transenna di protezione davanti al muretto che già in parte era crollato, vietandolo al transito. Ma da allora cosa è stato fatto per sistemare tutto il Rivelino che già da anni versa in condizioni di degrado?».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati