Palazzo Beneventano, raid vandalico: danni per oltre cinquantamila euro

L’edificio storico, tuttora in fase di ritrutturazione, è stato per una notte intera nelle mani di ladri e teppisti

SIRACUSA. Raid vandalico ai danni del Palazzo Beneventano. I teppisti, nella notte tra mercoledì e giovedì, dopo aver scardinato una porta laterale per entrare all'interno della struttura hanno fatto visita ai locali del Palazzo non ancora completato e consegnato alla città. Sicuri di non essere controllati, hanno smantellato l'impianto elettrico dell'edificio, comprensivo dei corpi illuminanti, i quadri elettrici e i punti luce. Si sono impossessati anche di grondaie, tubi in rame e di materiale vario sistemato all'interno del cantiere. I danni ammontano a oltre cinquantamila euro. La segnalazione è stata fatta dai componenti del movimento culturale "Rinnovamento per il Territorio" di Lentini al termine del sopralluogo assieme ai componenti della commissione consiliare del comune di Lentini. "L'opportunità di effettuare un sopralluogo - ha detto il coordinatore del Movimento Rinnovamento per il territorio Maria Cunsolo – concessaci dalla prima commissione consiliare, ci ha permesso di verificare l'entità e gli effetti della vandalizzazione che ha subìto palazzo Beneventano. Noi abbiamo inviato all'amministrazione comunale di ripristinare urgentemente la messa in sicurezza del palazzo". "La cosa che più rattrista - ha aggiunto Giuseppe Castiglia, componente del Movimento - è che quanto è accaduto si è verificato nell'assoluta indifferenza. Bisogna assolutamente scongiurare l'ennesimo abbandono del palazzo". "Da un pò di tempo a questa parte - ha detto Maria Cunsolo - i vandali si sono accaniti contro la nostra città. Bisogna agire subito prima che sia troppo tardi". Il sindaco Alfio Mangiameli ha inviato una dettagliata relazione all'impresa "Costruizioni Group" di Barcellona Pozzo di Gotto che si sta occupando dei lavori di consolidamento, il cui finanziamento ammonta a quasi duemilioni di euro, per sollecitare il completamento e la riconsegna all'amministrazione comunale. "Abbiamo chiesto alla ditta appaltatrice - ha detto il sindaco Alfio Mangiameli -di accellerare i tempi per la riconsegna della struttura. I vandali hanno smantellato parte dell'impianto elettrico e rubato alcune grondaie. Un danno rilevante che allungherà i tempi della riconsegna".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook