Troppi randagi in via California Cresce la paura tra i residenti

Alcuni abitanti della zona sono stati attaccati dai cani: «Vanno accalappiati»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Si sentono assediati da un branco di randagi che, da giorni, si è stanziato a ridosso dell’ingresso di Fontane Bianche, tra via Lago di Nemi e via California. Si sono verificati degli attacchi, ma, per fortuna, nessuno ha avuto bisogno di recarsi in ospedale. Qualcuno è riuscito a salvarsi dai morsi dei cani, trincerandosi nella propria villa dopo essere scampato all’aggressione. «Siamo molto preoccupati - dice Lucia Platania, una residente della zona - e nei giorni scorsi ho avuto anche la sorpresa di ritrovarmi un randagio nella mia proprietà. A parte il timore, perchè non fa certo piacere trovarsi di fronte un cane che ringhia, ho rimediato dei danni. Ha strappato a morsi di tutto». Alcuni di questi residenti dicono di avere chiesto l’intervento dell’amministrazione per bonificare la zona dai randagi. «Va detto - spiega ancora Lucia Platania - che non sappiamo quale siano le condizioni di questi cani, se, ad esempio, hanno la rabbia. Ci sono tanti bambini che vivono in questa zona ed immaginate la paura dei genitori quando vedono avvicinarsi questi animali. I nostri piccoli potrebbero essere attaccati e non ho idea di quello che accadrebbe, anzi non voglio nemmeno pensarci». L’appello è rivolto al Comune perchè provveda ad accalappiare questo branco ed a sterilizzarlo. «Sappiamo - dice ancora Lucia Platania, una residente di Fontane Bianche - che ci sono dei canili, a cui il Comune si rivolge, dove potrebbero essere sistemati. Io, nei mesi scorsi, ne ho adottato uno, ma non è così che si risolve il problema». GA. SC.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook