«Inps», pagate oltre 102 mila pensioni: in aumento il numero dei disoccupati

Crescono le richieste per ottenere l’indennità e le ore di cassa integrazione

SIRACUSA. Siracusa prima in Sicilia tra le nove province per gli importi medi delle pensioni pagate con 692 euro. È uno dei dati emersi nel corso dell'incontro convocato ieri mattina nella sede dell'Inps, in corso Gelone dal direttore provinciale, Franco Caruso e dal presidente del comitato provinciale Enrico Tamburella sull'attività che fa riferimento ad una popolazione attiva di 280 mila unità. Tra i centri della provincia in cui è più alto l'ammontare delle pensioni ci sono Augusta con 936 euro, seguita da Priolo con 849 euro, mentre le pensioni più basse vengono registrate a Rosolini con 518 euro. Il dato riferito al totale delle pensioni liquidate in provincia dall'istituto nel 2012 si attesta in 102.944, in crescita rispetto alle 102.030 erogate nel 2011. Resta critico il report sulla disoccupazione cresciuta secondo i dati forniti dall'Inps di 5.300 unità, passando da 36.632 registrati nel 2011 a 41.932 unità dello scorso anno. Un riferimento che dà il quadro dello stato assistenziale della provincia è rappresentato dal numero di richieste per indennità di disoccupazione erogate che sono cresciute di 3 mila unità rispetto al 2011 passando da 30.813 a 33.813 richieste. La cassa integrazione ordinaria è cresciuta da 1.238.452 a 1.332.134 ore riferite al settore industria, mentre si sono ridotte le ore destinate alla cassa integrazione speciale ed in deroga passando rispettivamente da 1.517.415 a 1.119.155 e da 1.996.167 a 1.386.016 ore. In netta crescita il numero degli invalidi civili che negli ultimi due anni sono passati da 21.361 a 23.766 unità. Il dato relativo alle aziende attive è in aumento con 7.351 imprese nel 2012 rispetto alle 7.159 del 2011. Di queste hanno perduto i benefici Progema, Man, Siteco e Ved. «I numeri pesanti della crisi - ha detto il direttore provinciale dell'Inps, Franco Caruso - vanno sommati ad un ridimensionamento netto dell'organico rispetto alle esigenze di servizio richieste». «Le procedure autorizzative del ministero - ha aggiunto Tamburella - tra richiesta e concessione delle indennità vanno snellite». VI.COR.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati