Avola, comandante dei vigili: Composto vince dopo 13 anni

La giunta ha preso atto della graduatoria: il concorso bandito nel 2000
Siracusa, Archivio

AVOLA. Oltre 12 anni di attesa per avere riconosciuto il diritto economico e di categoria come vincitrice del concorso interno del posto di comandante del corpo di Polizia municipale. L’impugnativa è diventata definitiva ed esecutiva con la sentenza emessa dalla Corte di Appello di Catania il 4 aprile dello scorso anno ma soltanto lo scorso 14 febbraio la giunta municipale ha deliberato la presa d'atto della nomina della vincitrice del concorso a comandante del Corpo dei vigili urbani assieme al nuovo inquadramento giuridico ed economico. Ad ottenere finalmente giustizia dopo dodici anni di ricorsi e controricorsi, a partire da quello al Tribunale civile di Siracusa del luglio 2001 e poi al Giudice del lavoro nel 2002, è stata Maria Antonietta Composto, attuale comandante reggente del Corpo di polizia municipale del Comune di Avola, che dopo aver partecipato al concorso interno per il posto di comandante indetto nell'aprile del 2000 dal commissario straordinario regionale si classificò al secondo posto, dietro Laura Pulvirenti, ex dirigente del Servizi Sociali, da diversi anni in pensione.
Composto contro la graduatoria fece ricorso ottenendo dai giudici del Tribunale civile di Siracusa un parziale accoglimento contro la delibera della giunta comunale del 28 novembre del 2000 di approvazione della graduatoria. L’esito della selezione venne impugnato da Composto anche davanti alla Suprema Corte di Cassazione e alla Corte di Appello. Questa volta con sentenza favorevole per la dichiarata illegittimità della graduatoria del concorso e condannando il Comune al pagamento della differenza retributiva a decorrere dall'approvazione della graduatoria. Con una nuova delibera di giunta del settembre del 2009 Composto ottenne l'approvazione della nuova graduatoria, la nomina quale vincitrice e l'inquadramento della stessa sul piano giuridico dalla categoria contrattuale D3 in D4, a decorrere dal 28 novembre del 2000 al gennaio 2001 e nella categoria D5 dal 1 gennaio del 2003. Con la recente delibera di giunta del 14 febbraio al comandante Composto vengono riconosciuti tutti i diritti acquisti, di inquadramento economico e di categoria, come funzionario di vigilanza-capo settore, fino alla categoria D5, nonché della liquidazione della differenza di retribuzione per la categoria superiore non percepita fino ad oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook