I collegamenti con il cimitero, Basile: «Bus anche da Cassibile e Belvedere»

L’ex assessore annuncia: «Abbiamo pensato a una corsa settimanale per raggiungere il camposanto»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Un collegamento settimanale tra il cimitero e le frazioni cittadine di Belvedere e Cassibile. Dopo l’istituzione delle tre nuove corse per il camposanto, l’ormai ex assessore comunale alla Viabilità, Mauro Basile, parla di un nuovo progetto partito nei giorni scorsi, prima della nomina del commissario straordinario Alessandro Giacchetti, e che sarebbe in dirittura d’arrivo. «Abbiamo pensato - ha spiegato Basile - di prevedere dei bus che una volta a settimana, di mattina, consentano ai residenti di Cassibile e Belvedere di raggiungere il cimitero». Un servizio che si andrebbe ad aggiungere alle tre nuove corse già istituite nei giorni scorsi. Il problema sono sempre i fondi. «Sono convinto - ha aggiunto Basile - che nei prossimi giorni l’esperimento possa partire». Per quanto riguarda invece tutto il territorio urbano, bisognerà attendere l’esito del bando pubblicato nelle scorse settimane dal Comune. L’appalto prevede un investimento di 4 milioni 641 euro l’anno e prevede l’assegnazione a un gestore unico di «strisce blu», parcheggi Talete e Molo Sant’Antonio, check point turistici, go bike, bus navetta per il centro storico e bus urbani. Nel bando sono anche previsti incentivi per quelle imprese che utilizzeranno bus elettrici o a metano. «Si tratta certo di un progetto ambizioso - ha spiegato Basile - ma siamo convinti che il bando potrà rivoluzionare il sistema di trasporto pubblico e la mobilità in città». Secondo quanto previsto dal Comune, l’appalto sarà finanziato con gli introiti della sosta a pagamento, con gli incassi dalle multe, anche se in questo caso buona parte finirà nelle casse del Comune, con fondi regionali per un totale di 2 milioni e 500 mila euro e dal Comune per complessivi 261 mila euro. Un bando che prevede anche l’assunzione dei dipendenti ex «Gepa» da parte dell’azienda che vincerà l’appalto. «L’obiettivo - ha concluso l’ex assessore alla Viabilità - è anche quello di ridurre il numero di mezzi privati in circolazione e, di conseguenza, tagliare drasticamente le emissioni inquinanti nell’atmosfera».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X