Ospedale, nuovo direttore sanitario. Arriva Spina: D’Aquila guiderà Lentini

Cambio al vertice dell’«Umberto I». L’avvicendamento è stato deciso dal commissario dell’Asp, Mario Zappia

SIRACUSA. Avvicendamento alla guida di due ospedali della provincia. Giuseppe D'Aquila, direttore sanitario dell'ospedale «Umberto I» da domani sarà alla guida del presidio di Lentini, al posto di Alfio Spina che invece sarà il direttore sanitario della struttura di via Testaferrata. La decisione è stata adottata venerdì sera dal commissario straordinario dell'Asp Mario Zappia e comunicata ai due medici. D'Aquila sarà quindi il nuovo coordinatore sanitario del «Distretto ospedaliero Siracusa 2», di cui fanno parte non solo l'ospedale di Lentini ma anche quello di Augusta, mentre Spina sarà il coordinatore sanitario del «Distretto ospedaliero Siracusa 1», che oltre all'«Umberto I» comprende anche gli ospedali di Noto e di Avola. Una decisione destinata comunque a far discutere in quanto arriva in un periodo di grandi fibrillazioni per la politica, vista la vicinanza con l'appuntamento elettorale per Camera e Senato. D'Aquila ha guidato per anni l'«Umberto I», mentre Spina è stato tra i fautori dell'apertura dell'ospedale di Lentini dopo anni di attesa. «Non so cosa farò a Lentini - si limita a commentare D'Aquila - il tempo dello scambio di consegne con Spina e avvieremo il lavoro in questo ospedale». Non sarebbe comunque un trasferimento definitivo quello deciso da Zappia, bensì transitorio, che però rischia di suscitare polemiche. Tra l'atro Alfio Spina è stato spesso criticato in quanto come coordinatore sanitario del Distretto si è occupato anche del «Muscatello» di Augusta, portando avanti la riorganizzazione dei reparti e dei posti letto, stabilita a livello regionale, con lo spostamento di alcune unità dal presidio megarese e avviate, invece, a Lentini, come la Pediatria, ma anche l'Ostetricia. Una decisione, quindi, che sarebbe arrivata in maniera inaspettata. «Con D'Aquila lavoreremo sicuramente insieme - afferma dal canto suo Spina - il tempo di coordinare le nostre attività e inizieremo il nostro lavoro per la gente». Arduo sarà il lavoro di Spina all'ospedale cittadino, spesso al centro di aspre polemiche e di problemi per la gestione delle liste di attesa, ma anche sull'organizzazione interna dei reparti.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X