«Maremonti», tratto chiuso per 2 mesi Si completa lo svincolo per l’autostrada

Il provvedimento previsto dal 13 febbraio al 26 aprile, Bono: «Evitati i disagi per le manifestazioni del Carnevale»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Chiuderà il 13 febbraio fino al 26 aprile un tratto della provinciale 14 «Maremonti» per consentire i lavori allo svincolo che il Cas sta realizzando sulla provinciale. Saranno due mesi di cambio della viabilità dopo Canicattini e fino a Case bianche, disagi che rischiano di paralizzare la zona ma che dovrebbero essere evitati utilizzando dei percorsi alternativi. A spiegarli ieri mattina il presidente della Provincia Nicola Bono nella «Sala degli Stemmi» insieme ai tecnici del settore viabilità dell'ente e ai direttori dei lavori dello svincolo. «Abbiamo deciso di chiudere il tratto subito dopo il Carnevale - ha detto Bono - per evitare disagi in occasione di questa manifestazione. Saranno dei lavori importanti che riguardano una delle strade più transitate della provincia, che venne realizzata negli anni settanta e in questi ultimi anni è stata interessata da numerosi interventi». I percorsi alternativi, come ha spiegato il dirigente del settore Viabilità, Concetto Silluzio, saranno la provinciale 12 «Floridia-Grotta Perciata-Cassibile» e l'autostrada per Catania. Il transito locale, nel tratto interessato dai lavori, verrà comunque garantito, ma sono state scelte queste strade per evitare percorsi poco scorrevoli, come la 124 già interessata da altri interventi o la regionale 3. Con questo collegamento si dà completamento a dei lavori attesi da tempo dai comuni della zona montana che potranno raggiungere l'autostrada con più facilità. Lo svincolo è stato concepito anche come via di emergenza dal comune capoluogo per le operazioni della Protezione civile. Più sicura sarà quindi la Maremonti: la Provincia ha già realizzato le rotatorie di Canicattini, quella di Tivoli e quella all'altezza del ponte sul fiume Anapo, in corso sono invece i lavori per la rotatoria di contrada Garofalo. Realizzato poi l'ammodernamento e la messa in sicurezza della strada. Tutti questi interventi, per un totale di sei milioni di euro di investimenti, verranno a breve ultimati. I lavori sullo svincolo, invece, sono stati appaltati alla «Comeat» di Catania, e riguarderanno anche la realizzazione di due grandi rotatorie per l'accesso all'asse autostradale, una pista ciclabile e il rifacimento del manto stradale. Gli interventi, per un importo circa di 7 milioni e 800 mila euro, dovranno durare un altro anno. Andrea Sacchi della «Technital» e direttore dei lavori ha illustrato i lavori che verranno fatti in questi due mesi: l'asse viario verrà innalzato per una maggiore sicurezza della strada sul canale Scandurra, verrà realizzato uno scatolare e demolito un piccolo ponte in muratura della zona. Alla presentazione presente anche il sindaco di Palazzolo Carlo Scibetta.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X