Si era allontanata dopo una lite, rientra l’allarme per una donna

SIRACUSA. È tornata a casa la donna di 37 anni che si era allontanata dopo aver lasciato un biglietto in cui avrebbe annunciato di volerla fare finita.
Si è presentata ieri mattina al palazzo della Questura sostenendo di aver deciso di sparire al termine di una lite avuta con una sua amica. Entrambe abitano in una palazzina di via Palagonia, nella zona di viale Santa Panagia, e nel primo pomeriggio di due giorni fa, intorno alle 15,30, la trentasettenne è uscita dalla porta di casa con delle brutte intenzioni.
Sono stati i familiari della donna e la stessa amica a dare l’allarme, temendo che facesse davvero sul serio e così le ricerche si sono concentrate in un’area ristretta, vicino al mare: c’era il sospetto che la donna avesse meditato di lanciarsi da una scogliera per togliersi la vita, invece, secondo quanto ha raccontato agli agenti di polizia, ha vagato per le vie della città per l’intero pomeriggio.
Avrebbe trascorso buona parte della serata vicino all’ospedale «Umberto I» e quelle ore passate in solitudine le hanno consentito di riflettere su alcune cose, a cominciare dalla lite avuta con l’amica, a cui avrebbe dato un peso eccessivo. Ha pensato che, probabilmente, aveva esagerato e così in nottata ha fatto rientro nella sua abitazione nella zona di viale Santa Panagia, facendo tirare un sospiro di sollievo alla famiglia ed alla sua cara amica, che l’hanno accolta a braccia aperte.
È stata sentita ieri mattina dai poliziotti con cui ha ricostruito quelle ore così drammatiche e comprendere quali fossero i motivi che l’avevano indotta a prendere quella decisione. Sarà visitata dai medici per verificare il suo stato psicofisico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X