Ha le doglie mentre è in macchina: bimba nasce per strada nel Siracusano

La piccola Sofia è nata sulla statale che da Buccheri porta a Palazzolo Acreide. Lei e la mamma stanno bene

SIRACUSA. Aveva fretta di nascere la piccola Sofia tanto che è venuta al mondo in automobile sulla strada che da Buccheri porta a Palazzolo Acreide, in provincia di Siracusa. È accaduto ieri mattina alle prime luci dell'alba.
I genitori della piccola Sofia sono Cesare Panebianco e Mariapaola Di Pietro che vivono a Ferla, ma si trovavano a Buccheri. Nella notte di sabato la donna ha iniziato ad avere alcuni dolori e quindi, insieme ai genitori della ragazza, i due sono partiti per raggiungere il presidio territoriale di emergenza di Palazzolo, dopo aver avvisato i medici che stavano per arrivare.
Ma lungo la strada che da Buccheri porta a Palazzolo, alla donna si sono rotte le acque. Non è rimasto altro da fare che assistere alla nascita della bambina. Così è venuta al mondo la piccola Sofia, tra i sedili della macchina, sotto gli occhi stupiti — tra emozione e timore — del padre e della nonna, che hanno subito soccorso la neo mamma e raggiunto Palazzolo.
Qui, nel presidio territoriale di via Nazionale, c'erano già i medici e il personale sanitario del 118, che hanno provveduto ad assistere la donna, a monitorare lei e la piccola Sofia, per poi trasportarli in ambulanza all'ospedale «Umberto I» di Siracusa.
Una volta arrivati nella struttura di via Testaferrata, la neo mamma e la sua piccola sono state assistite e ricoverate nel reparto di Ostetricia e Ginecologia, mentre i medici hanno avviato ogni cura e controllo per la piccola. «Siamo emozionatissimi e felicissimi - raccontano i due neo genitori - è accaduto tutto in fretta e in modo così straordinario. Considerate le circostanze, la concitazione di quei momenti, siamo felici che la piccola sia nata e che stia bene».
I genitori ma anche i nonni e gli altri familiari hanno apprezzato il lavoro fatto da tutti i medici e dal personale sanitario del 118 e della guardia medica di Palazzolo, che hanno assistito in quei momenti la bambina e la giovane mamma, che ha 21 anni ed è alla sua prima gravidanza.
«Siamo grati - raccontano - a loro per il lavoro che hanno fatto appena siamo arrivati a Palazzolo». Una storia inconsueta che non accadeva da anni e che ha emozionato anche i medici di Palazzolo che hanno soccorso la piccola e la sua mamma e che sono stati determinanti per assistere e curare la piccola Sofia appena nata. La natura ha fatto il suo corso, con semplicità, con irruenza, senza aspettare.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati