"Ladri di gioielli nelle ville": indaga la polizia

L’attività principale di due fratelli sarebbe quella di rubare gioielli nelle ville da piazzare poi nei negozi di compro oro
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Si sono fatti una fortuna senza lavorare un solo giorno. L’attività principale di due fratelli, ipotizzano gli agenti di polizia, è di rubare gioielli nelle ville delle zone balneari e negli appartamenti della città da piazzare poi nei negozi di compro oro. V.B., 31 anni, e R.B., 19 anni, arrestato tempo fa per una rapina ad una anziana, sono stati bloccati da una pattuglia delle Volanti in via Italia.

Con se avevano del denaro, non pochi spiccioli, ma 2 mila euro in contanti, in banconote di vario taglio, che, per il momento, sono stati sequestrati, insieme a due coltelli, trovati addosso al più grande dei due fratelli. Era lui a detenere tutti quei soldi e quando gli agenti hanno chiesto in che modo se li era procurati avrebbe fornito diverse e contrastanti versioni, dal prelievo da un ufficio postale ad un sussidio di disoccupazione.

Gli inquirenti, al comando del dirigente Francesco Bandiera, sospettano che i due indagati, denunciati con l’accusa di ricettazione, avrebbero siglato un accordo con alcuni titolari di negozi di compra oro per scambiare soldi con merce rubata. Nei giorni scorsi, gli stessi agenti hanno sanzionato un commerciante per alcune irregolarità ed i controlli proseguiranno anche nei prossimi giorni, perchè grazie a queste verifiche gli inquirenti stanno risalendo agli autori di questa raffica di furti in città. Non una banda organizzata ma piccole cellule che avrebbero però trovato il modo di far soldi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook