Piano di controlli per combattere le baby-gang a Noto

Uno spiegamento di forze, tra polizia, carabinieri e Guardia di finanza, disposto al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza, dopo gli ultimi episodi, culminati con una raffica di furti nei negozi, specie in corso Vittorio Emanuele, e di rapine ai danni di anziani
Siracusa, Archivio

NOTO. Saranno presidiate le vie principali di Noto, sia quelle del centro storico, che le zone periferiche, con l’obiettivo di frenare la baby gang. Uno spiegamento di forze, tra polizia, carabinieri e Guardia di finanza, disposto al termine del Comitato per l’ordine e la sicurezza, dopo gli ultimi episodi, culminati con una raffica di furti nei negozi, specie in corso Vittorio Emanuele, e di rapine ai danni di anziani.
Nei giorni scorsi ci sono stati dei risultati nelle indagini per individuare il gruppo di giovani, tra i 19 ed i 14 anni, responsabili di questi fatti. I carabinieri hanno denunciato un quindicenne, accusato del raid in un paio di negozi del centro storico, mentre gli agenti del commissariato di polizia, hanno deferito una donna per ricettazione, in quanto, nel corso di una perquisizione nel suo appartamento, è stata rinvenuta merce, per lo più abbigliamento, trafugata da un’attività commerciale il dieci gennaio scorso. Un’altra persona, un trentacinquenne, è stata denunciata per lo stesso motivo, ed al termine di questi controlli della polizia, che si sono protratti per una settimana, sono state identificate 203 persone e sottoposti a verifica 85 mezzi. Sono stati visitati anche i compra oro per accertare se i titolari avessero in magazzino merce di provenienza furtiva. Polizia e carabinieri, per tutto il week-end, avranno un occhio di riguardo per i negozi, in particolare per tutte le aree ad alta densità commerciale di Noto, ma saranno pattugliate anche le zone dove c’è una massiccia concentrazione di giovani. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X