Lentini, banda di rapinatori in azione: anziana aggredita e derubata in casa

Una pensionata è stata picchiata da quattro uomini armati di taglierino. La polizia è alla ricerca dei malviventi

LENTINI. Una pensionata di Lentini è stata aggredita, picchiata e rapinata da quattro uomini, dopo aver aperto la porta di casa. L'episodio si è verificato, giovedì sera, in un'abitazione di via Eraclea nel centro urbano della città. I quattro rapinatori, armati di taglierino, e con il volto travisato da sciarpe e cappellini, dopo aver bussato alla porta della pensionata A.S. 70 anni, lentinese, che vive da sola, e dopo aver aperto la porta si sono scagliati contro la donna aggredendola e, immobilizzandola nella cucina. A quel punto mentre uno dei quattro rapinatori teneva sotto controllo la donna, gli altri tre hanno iniziato a rovistare all'interno dell'appartamento alla ricerca di denaro, gioielli e oggetti vari. Poi hanno costretto la donna a prendere il denaro custodito nella camera da letto, circa quattromila euro e consegnarlo ai rapinatori assieme ad una carta bancomat. La pensionata ha tentato di reagire, ma è stata bloccata e picchiata. Nella colluttazione la donna ha riportato piccole contusione alle braccia. La vittima ha iniziato a gridare e richiamare l'attenzione dei vicini di casa. I quattro rapinatori, portato a termine il colpo, sono fuggiti per le vie circostanti in direzione di via Seggio e raggiungere la strada statale "194" Catania - Ragusa. La vittima ha richiamato l'attenzione dei residenti che hanno chiesto l'intervento degli agenti del commissariato di polizia di Lentini in servizio di controllo del territorio. I soccorritori hanno trovato l'anziana ancora con i segni della colluttazione avuta con i rapinatori. Soccorsa è stata trasportata al pronto soccorso dell'ospedale di Lentini, per un controllo. Gli investigatori hanno ascoltato le dichiarazioni della vittima cercando di ricostruire l'identikit dei quattro rapinatori. I quattro uomini, secondo quanto ricostruito dalla Polizia hanno agito a viso coperto e con in testa un cappellini e sciarpe per evitare di essere riconosciuti dalla vittima. Gli agenti della sezione scientifica del commissariato hanno effettuato un sopraluogo all'intero dell'abitazione per raccogliere elementi utili alle indagini. I poliziotti hanno anche atteso se i rapinatori tra giovedì sera e venerdì abbiamo utilizzato la carta bancomat, che la vittima, ha bloccato evitando così eventuali prelievi di denaro da parte dei rapinatori. La polizia ha effettuato, ieri, un controllo dei pregiudicati sottoposti agli arresti domiciliari e effettuato dei posti di blocco all'uscita e all'ingresso della città. Sono stati controllati autovetture e scooter al fine di individuare gli autori della rapina.  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati