Rifiuti, proroga dalla Regione: servizio garantito per 9 mesi

La gestione resterà di competenza dell’Igm fino al prossimo settembre

SIRACUSA. La gestione del servizio di raccolta e smaltimento dei rifiuti solidi urbani e di pulizia della città resta tra le priorità nell’agenda di palazzo Vermexio. Una questione che adesso passerà nelle mani del commissario di nomina della Regione dopo le dimissioni del sindaco. Regione che nel frattempo ha prorogato la gestione del servizio all’Igm.

Una proroga necessaria visto che l’ultima è scaduta il 31 dicembre scorso. «Ma la novità è rappresentata dal fatto - ha sottolineato l’assessore comunale all’Igiene urbana Enzo Bosco - che il Comune potrà procedere direttamente ad indire la gara per il nuovo appalto. La stessa bloccata dalla Regione lo scorso ottobre. Il governo regionale ha infatti modificato la legge consentendo ai comuni la gestione diretta del servizio sia in piena autonomia che in forme associate. Bisognerà però fare i conti con i tempi. Alla Regione - ha aggiunto Bosco - spetterà infatti comunque esprimere l’autorizzazione sul progetto e solo dopo che il Comune avrà incassato il benestare si potrà procedere alla nuova gara».

Gara per cui sono disponibili 150 milioni di euro per sette anni. La proroga decisa dalla Regione consente il mantenimento del servizio all’Igm fino al 31 di settembre. La Regione avrà 60 giorni di tempo per esaminare il progetto del nuovo appalto. Ed altrettanti li avrà il Comune per proseguire nell’iter. «Le lungaggini che ancora una volta caratterizzano il servizio - ha precisato l’assessore Bosco - sono una vera e propria iattura. Già la prima volta avevamo problemi sull’entità della partecipazione al bando viste le disponibilità finanziarie piuttosto contenute. Ed il trascorrere di ulteriore tempo non ci aiuta per nulla. Nel frattempo - prosegue - continuiamo ad avere un servizio che fa riferimento ad un contratto ormai vecchio e superato, inadeguato».

La fase di avvio e gestione delle procedure per il nuovo appalto del servizio di igiene urbana potranno proseguire senza intoppi sotto la guida degli uffici competenti. Insomma la ”vacatio” lasciata dal sindaco Roberto Visentin non bloccherà le procedure che dovranno portare al nuovo appalto dopo anni di proroghe.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati