La morte di una pensionata, avvisi di garanzia a 4 medici

La donna è morta in ospedale: coinvolti anche i sanitari di una clinica privata
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Sono 4 i medici che sono stati iscritti nel registro degli indagati per la morte di un pensionata di 88 anni avvenuta nella notte di Santo Stefano in ospedale. La Procura ha aperto un fascicolo di inchiesta sulla vicenda dopo l’esposto della famiglia, convinta che ci sarebbero delle responsabilità in questo decesso. Il medico legale, Francesco Coco, ha eseguito nella camera mortuaria dell’«Umberto I» l’autopsia per accertare le cause della morte dell’ottantottenne ma non è bastata per svelare la verità sull’accaduto e così è stato deciso di compiere, tra circa 40 giorni, gli esami istologici e tossicologici.
I medici finiti nell’inchiesta sono del pronto soccorso e di una clinica privata dove l’anziana è stata in cura. Sembra che la vittima, dopo aver avvertito un malore, è stata accompagnata in ospedale per poi essere trasferita nella struttura privata ma, per ragioni che sono al vaglio degli inquirenti, è stata ”rispedita” all’«Umberto I». Da li a poco, il cuore della pensionata ha cessato di battere e per i parenti sarebbero stati commessi degli errori fatali per la vittima. Dei testimoni hanno raccontato che nelle fasi successive al decesso si sono vissuti dei momenti di tensione in ospedale, fino a che la famiglia ha presentato la denuncia ai carabinieri. Il magistrato, esaminati i fatti, ha deciso di aprire un fascicolo, ed ora saranno esaminate le cartelle cliniche della donna e verificare che cosa è accaduto in quelle ore molto concitate. Saranno sentiti i medici che hanno avuto in cura la pensionata per accertare se ci sono state negligenze. Frattanto, il corpo è stato restituito alla famiglia e proprio ieri si sono celebrati i funerali.

GA.SC.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X