L’assistenza domiciliare si ferma, decine i pazienti senza cure

Scaduta con il nuovo anno la convenzione con l’azienda privata che si occupava del servizio.
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Interrotta l’assistenza domiciliare integrata per i malati di tutto il territorio provinciale , un disservizio che rischia di creare seri disagi per centinaia di assistiti con seri problemi clinici. A lanciare l’allarme è Gaetano Gibellino, gestore di servizi riabilitativi ed esponente politico di «Sel». «Il servizio – ha detto Gibellino – dal primo gennaio, con regolare gara d’appalto dell’Asp, è stato affidato ad un consorzio di cooperative. Fino al 31
dicembre ad assicurare l’assistenza, in regime temporaneo, sono state delle strutture riabilitative accreditate con il Servizio sanitario regionale». Con l’inizio dell’anno invece, il passaggio non è avvenuto. «I pazienti, molti dei quali bisognosi di assistenza giornaliera - ha aggiunto Gibellino -, oltre a non ricevere comunicazioni sono rimasti senza le cure previste. Una situazione di vera emergenza dal momento che l’avvio della nuova gestione è coincisa con un giorno festivo. Bastava prorogarla di qualche settimana per evitare problemi. In tal senso, oltre a sensibilizzare l’opinione pubblica, si fa appello a chi ha gestito la vicenda ribadendo che si tratta di persone in gravissime condizioni fisiche con urgente bisogno di assistenza».
 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X