Neonata muore in ospedale: aperta un’indagine a Lentini

La denuncia dei familiari di una donna di Augusta: la tragedia al momento del parto
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. È morta nel grembo della madre che doveva partorirla. Verrà presentata una denuncia alla Procura da parte dei familiari di una donna di 25 anni di Augusta che ieri sera ha partorito una bambina all'ospedale di Lentini. La donna si era recata ieri mattina in ospedale per sottoporsi ad un tracciato, poiché la bambina doveva nascere già da alcuni giorni, ma i medici le avrebbero detto che andava tutto bene e che il tracciato non presentava irregolarità. Occorreva attendere, però, ancora qualche giorno prima del parto. Ma con ogni probabilità la donna presentava già alcuni centimetri di dilatazione. Nel primo pomeriggio, infatti, si sono rotte le acque e la donna è stata portata dai familiari in ospedale per poter partorire. All'arrivo nella struttura di Lentini però la tragica scoperta: dal tracciato, infatti, non si sentiva più il battito del cuore della bambina. I medici hanno così comunicato alla donna che la piccola era morta. La donna soltanto in serata è stata portata in sala parto per partorire il feto. Sconvolti i familiari che hanno assistito la giovane in ospedale, che era alla prima gravidanza. Hanno cercato di confortarla in quei tragici momenti di sconforto per una tragedia inspiegabile e improvvisa.
Dopo aver saputo della notizia della morte della bambina i familiari della donna hanno deciso di chiamare i carabinieri per denunciare ciò che era accaduto in quelle ore. In serata i carabinieri sono andati in ospedale. Con ogni probabilità verrà effettuata l’autopsia sul corpicino della bambina.
Da qui la decisione di presentare un esposto in Procura per accertare se ci siano responsabilità da parte di qualcuno, se si sia trattato, come sospettano i parenti della donna, di un caso di malasanità. FE.PU.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook