Avola, consegnato il depuratore al Comune

La struttura è stata realizzata dalla «Sled Costruzioni» di Napoli che ha un contenzioso aperto con l’ente. Cannata: «Sarà attivato al più presto»
Siracusa, Archivio

AVOLA. Anno nuovo, depuratore attivato. Ad una settimana dalla fine del 2012 una delle più attese opere pubbliche i cui lavori di costruzioni sono terminati ormai da quasi un anno potrebbe finalmente entrare in funzione e diventare operativa con il 2013, magari entro e prima della prossima stagione estiva. Bloccata al momento con la recente ordinanza di sospensiva dei giudici del Tar di Catania la consegna dell’impianto di depurazione delle acque reflue al commissario regionale ad acta, di conseguenza alla società consortile Ato-Sai8 che da tempo ne chiede la consegna per la gestione, per l’opera di contrada Zuccara c’è adesso un altro passo avanti sul piano strettamente tecnico e burocratico. Infatti l’altro ieri l’amministrazione comunale ha ottenuto in consegna dalla impresa esecutrice del progetto, la «Sled Costruzioni» di Napoli, l’intero complesso dell’impianto di depurazione delle acque reflue della città, anche se ancora rimane aperto il contenzioso di un credito avanzato dalla stessa impresa. L’atto amministrativo e tecnico della consegna degli impianti è avvenuta giovedì scorso, con la firma del delegato – responsabile tecnico della ditta ingegnere Allegretti, e dal parte del Comune l’architetto Gaetano Brex, dirigente dell’Ufficio Lavori pubblici e Rup del progetto. A questo punto dell’iter per la messa in funzione del depuratore fognario per l’amministrazione comunale rimane soltanto l’indizione e l’espletamento delle fare di appalto per l’affidamento di avvio e messa in funzione dell’opera pubblica e dello smaltimento e recupero dei fanghi prodotti. La gara già predisposta per il servizio di avviamento comunque prevede l’affidamento per la durata di 9 mesi con l’impiego anche di sette unità di personale dipendente da formare nell’ambito successivo della gestione dell’impianto. «Con la consegna dell’impianto da parte della ditta esecutrice dell’opera, a questo punto l’iter è tutto completo. Siamo arrivati al traguardo finale per mettere in funzione il depuratore fognario, così come avevamo annunciato nel programma elettorale e per impegni presi con i cittadini - dichiara il sindaco Luca Cannata - Stiamo procedendo con le gare di appalto per l’affidamento del servizio di messa in funzione e il ritiro dei fanghi. Ciò a conferma, visto anche la battaglia legale che stiano portando avanti al Tar per impedire la consegna della nostra rete idrica comunale e del depuratore, che siamo per l’acqua pubblica».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook