La città si è svegliata tra i rifiuti, raggiunta l’intesa coi lavoratori

Revocato lo sciopero dagli operatori dell’Igm. Dalla giunta garanzie sui pagamenti
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. È rientrato lo sciopero degli operatori ecologici dell'Igm che, dopo due giorni di astensione, hanno ripreso ieri sera le attività di pulizia delle strade e la raccolta dei rifiuti in città. Decisiva una riunione svolta nel cantiere di viale Ermocrate tra i responsabili dell'azienda e i 278 lavoratori, nel corso della quale è stata trovata un'intesa per l'immediata erogazione di un anticipo sulle spettanze relative alla mensilità di novembre.

«Il servizio è ripreso regolarmente già da ieri sera - ha spiegato uno dei lavoratori, Paolo Iacono - abbiamo deciso di sospendere tutte le iniziative di mobilitazione dopo l'impegno garantito dall'azienda un acconto sugli stipendi attesi da oltre tre settimane. Contiamo oggi in occasione delle celebrazioni per l'Ottava di Santa Lucia di completare tutte le operazioni già nella tarda mattinata».

La priorità è stata data alla Borgata ed al centro storico. Ma, nonostante gli impegni assunti dai lavoratori c'è da registrare una situazione ai limiti dell'emergenza con numerose strade che fino a ieri erano sommerse dall'immondizia. In Ortigia a lamentarsi sono stati i residenti di via Vittorio Veneto, via Nizza e i commercianti di via Roma, di via Savoia e corso Matteotti. Situazione critica anche in viale Teracati, viale Tica, via Polibio, viale Zecchino e via Grottasanta. È stata così accolta la richiesta avanzata ieri dal sindaco Roberto Visentin che aveva sollecitato i lavoratori a riprendere subito le attività di raccolta dei rifiuti. «La città va immediatamente pulita - ha sottolineato Visentin - perché ogni astensione dal lavoro che faccia riferimento a mancati pagamenti è pretestuosa. Il Comune è il primo capoluogo di provincia della Sicilia ad avere avuto riconosciuta una premialità per la sua puntualità nell'erogazione dei canoni e per questo dalla Regione arriveranno oltre 700 mila euro».

Sui ritardi lamentati dai lavoratori nell'erogazione del canone da parte del Comune all'azienda, è stato chiaro il dirigente del settore Ambiente del Comune, Gianni Monterosso confermando che i pagamenti avverranno giovedì prossimo. «Non c'è stato alcun ritardo nel pagamento del canone mensile di novembre - ha detto il dirigente del settore Ambiente - che avverrà nei termini previsti dal capitolato con l'Igm, entro 30 giorni dal ricevimento della fattura. Così è avvenuto il 27 novembre».  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook