Armato di pistola minaccia i titolari Rapinata una tabaccheria ad Avola

Il bandito, a volto coperto, ha aggredito il proprietario della rivendita e poi puntato l’arma contro la moglie
Siracusa, Archivio

AVOLA. Armato di pistola e con il volto travisato da un passamontagna, ha minacciato la moglie del titolare della tabaccheria, che poco prima era stato strattonato e spintonato a terra dallo stesso malvivente, facendosi consegnare i soldi custoditi nel registratore di cassa. Poi è fuggito via a piedi per le strade circostanti, forse assieme ad un complice che lo attendeva a bordo di un ciclomotore. È stata questa la dinamica della rapina portata a termine venerdì scorso intorno alle 19 da un bandito, che ha agito da solo, commessa ai danni della tabaccheria e rivendita di giornali di via Azzolini. I particolari dell’assalto sono stati resi noti solo ieri.
Al momento dell’irruzione del malvivente, che aveva in mano una pistola, all’interno della rivendita di tabacchi vi erano soltanto i titolari dell’attività commerciale, marito e moglie. Il rapinatore appena entrata si è diretto verso il titolare che si trovava all’interno del locale mentre la moglie era dietro il bancone. Con la pistola in pugno il malvivente ha strattonato e spinto C.R. facendolo cadere sul pavimento continuando a minacciarlo con la pistola. Poi ha puntato l’arma alla moglie e le ha ordinato di consegnarli i soldi custoditi nel registratore di cassa. Arraffato il denaro, circa 300 euro, è fuggito velocemente in strada facendo perdere le proprie tracce. Sul posto, poco dopo la segnalazione giunta al centralino, sono arrivati gli agenti di una Volante del commissariato di Avola, che hanno avviato le ricerche in città ma del bandito nessuna traccia. I poliziotti hanno poi visionato le registrzioni della telecamera di sorveglianza posta all’interno della rivendita di tabacchi. Le immagini, che sono state acquisite dagli investigatori, sono state passate al setaccio alla ricerca di particolari che possano indentificare il malvivente. Non è escluso che si tratti dello stesso malvivente che ha rapinato sette giorni prima la tabaccheria di via Foscolo.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X