Parcheggi, si torna a pagare le «strisce blu»

Solo in Riva Nazario Sauro saranno valide anche dopo le 20. L’assessore alla Viabilità, Mauro Basile: «Ultimati gli interventi per la segnaletica»
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Le «strisce blu» tornano a pagamento. È il 14 dicembre, il giorno dopo la festa di Santa Lucia, il giorno scelto dall'amministrazione comunale per porre fine al regime dei parcheggi gratuiti in città. Il ripristino delle ”strisce blu” era previsto, originariamente, per il primo dicembre ma i ritardi nella sistemazione della segnaletica ha costretto l'amministrazione a cambiare i propri piani.
Adesso, però, tutto sembra essere stato completato e ad annunciarlo è l'assessore comunale alla Viabilità, Mauro Basile. «Abbiamo ultimato gli interventi di sostituzione della segnaletica - spiega Basile -. Stiamo sistemando solo gli ultimi dettagli e poi potremo ripartire». Come annunciato dal Comune, con l'ordinanza firmata dal dirigente del dodicesimo settore «Mobilità e Trasporti», Giuseppe Amato, di fatto non cambia nulla rispetto al passato. La tariffa resta di 60 centesimi l'ora, dalle 9 alle 13 e dalle 16 alle 20 in tutte le zone dove sono presenti le ”strisce blu” tranne a Riva Nazario Sauro dove invece il regime a pagamento sarà in vigore 24 ore su 24.
Nessun cambio anche per i parcheggi Talete e Molo Sant'Antonio e per l'area di via Augusto Von Platen. I ticket da esporre nei mezzi, come avveniva fino a pochi mesi fa, potranno essere acquistati nelle rivendite autorizzate o, dove presenti, nei parcometri. Nell'ambito della revisione delle ”strisce blu” presenti nel territorio cittadino, l'amministrazione ha poi comunicato che complessivamente sono 985 i posti auto a pagamento. Il provvedimento siglato da Amato prevede, poi, che per l'occupazione temporanea delle ”strisce blu” per depositi e cantiere, le imprese dovranno, una volta ottenuta l'autorizzazione pagare il corrispettivo della tariffa di sosta o dell'abbonamento per tutta la durata del periodo di occupazione del suolo pubblico. La fine del regime gratuito dei parcheggi pone fine anche alle tante polemiche che hanno caratterizzato le ultime settimane, con molti consiglieri comunali, su tutti Raimondo Giordano, Giancarlo Lo Manto e Giuseppe Rabbito di «Movimento per Siracusa» e Giancarlo Garozzo del «Partito democratico», che in più occasioni hanno denunciato le risorse perse dall'amministrazione per aver deciso di non far pagare i parcheggi. Il Comune, dunque, gestirà direttamente i parcheggi e agli agenti della polizia municipale toccherà il compito di controllare verificare il rispetto delle regole. L'assessore Basile, però, tiene a chiarire che il regime di gestione diretta è temporaneo. «Stiamo completando il bando per l'affidamento a un gestore unico sia dei parcheggi che dei trasporti - ha concluso l'esponente della giunta comunale - e contiamo nelle prossime settimane di poterlo pubblicare».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X