Traffico, la proposta del Comune di Augusta: «Camion pesanti vietati in centro»

Spedita una relazione al comando dei vigili urbani. Limitazioni per i mezzi oltre i 35 quintali

AUGUSTA. Camion oltre i trentacinque quintali vietati nel centro urbano dell'Isola e della Borgata.E' quanto intende fare l'amministrazione comunale, che ieri ha trasmesso una relazione tecnica del comandante dei vigili urbani Claudio Borzì ai consiglieri comunali, con la proposta di miglioramento della circolazione stradale che prevede, appunto, la non circolazione dei mezzi pesanti oltre i 35 quintali che, transitando e sostando lungo le vie del centro urbano, soprattutto viale Italia e via Lavaggi alla Borgata e via Umberto al centro storico creano spesso intralcio.
Così i camion che trasportano merci dovrebbero essere bloccati all'ingresso della città in piazzole appositamente individuate come ad esempio, nell'area antistante le saline «Migneco» dell'asse attrezzato o nel piazzale "Fontana" attiguo all'ex campo sportivo, dove le merci che devono arrivare all'altro capo della città o anche in Borgata, nei vari supermercati o negozi verranno trasferite dai mezzi più grossi a quelli non superiori a 35 quintali. E trasportate nei vari siti di destinazione servendosi delle aree individuate, distribuite nelle varie zone della città e negli orari stabiliti. Per i mezzi che caricano e scaricano è previsto, inoltre, un orario uguale per tutti in cui effettuare le operazioni, «dovendo tenere conto - scrive Borzì- nell'effettuare le operazioni di carico e scarico merci delle ore di punta della mobilità veicolare e pedonale, al fine di evitare l'intralcio e conseguente pericolo per la sicurezza della circolazione è intenzione dell'amministrazione modificare gli orari per tutte le aree che prevedono che lo scarico potrà essere effettuato solo nei giorni feriali, dalle 8 alle 10 e dalle 14 alle 16». Gli operatori commerciali, inoltre, avranno un tempo massimo di trenta minuti per scaricare e caricare da certificare con l'esposizione del disco orario che deve essere ben visibile dietro il parabrezza.
Nella relazione c'è spazio anche per la questione delle autobotti, che ogni giorno escono ed entrano dal deposito della «Maxcom» di viale Italia, già al centro di un recente incontro tra il commissario straordinario del Comune, Antonio La Mattina, il consiglio di quartiere della Borgata e il direttore dell'impianto, che avevano già discusso di un eventuale percorso alternativo dei mezzi pesanti. Intanto l'amministrazione chiederà alla «Maxcom» di «provvedere periodicamente alla rimessa con adeguata copertura di asfalto delle strade che quotidianamente vengono transitate dalle autocisterne, autoarticolati o altri mezzi pesanti», ovvero via delle Saline e stradella ovest di Corso Sicilia. 

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X