Bilancio, "sì" alle variazioni: manovra da oltre tre milioni

Via libera del Consiglio con nove voti favorevoli. Il presidente Nicola Bono: "Scelte pesanti ma equilibrate"

SIRACUSA. Con tre voti contrari dell'opposizione, nove favorevoli della maggioranza e un astenuto sono state approvate dal Consiglio provinciale le variazioni di bilancio, una manovra da oltre tre milioni e mezzo di euro che deve fare i conti con i tagli imposti dalla spending review. Ma la seduta di ieri mattina è stata caratterizzata dalla poca presenza della maggioranza in aula.

«Potremmo scegliere di abbandonare l'aula - ha detto a inizio seduta Carmelo Spataro del Pd - ma chiediamo quindici minuti di sospensione per consentire ai consiglieri di maggioranza di arrivare in aula. Ancora una volta assistiamo all'assenza della maggioranza in occasione di votazioni importanti». Alla ripresa il presidente Nicola Bono ha illustrato le variazioni.

«Abbiamo dovuto tagliare risorse a bilancio già approvato - rileva Bono -. E aggiungere altri 340 mila euro di maggiori spese per interventi di riparazione delle strade dissestaste dalle piogge di ottobre. Questa manovra, pur pesante, è stata gestita in maniera più equilibrata e con danni più contenuti, grazie al recupero di 2 milioni 300 mila euro risparmiati con l'intesa raggiunta con l'università di Catania, che ha consentito di modificare gli obblighi della Provincia, dilazionandoli in dieci anni».

Alessandro Acquaviva di Sel ha criticato il ritardo dei pagamenti degli stipendi al personale di «Siracusa risorse», mentre i consiglieri di maggioranza hanno chiesto di affrontare presto il problema delle missioni dei dipendenti. A votare contro la manovra sono stati Acquaviva, Spataro e Gino Gionfriddo, astenuto Rosario Di Lorenzo. Approvata anche l'estinzione anticipata dei mutui contratti con la Cassa depositi e prestiti.

Il Consiglio si riunirà venerdì prossimo alle 10,30 per l'insediamento del nuovo consigliere Giuseppe La Rocca che subentrerà a Roberto Getulio. A inizio seduta Di Lorenzo ha chiesto che il Consiglio esprimesse solidarietà sugli atti di intimidazione avvenuti a Rosolini.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook