Lavori in via Bandini: mezza città rimane senz’acqua

Forti disagi ieri pomeriggio: proteste da residenti e commercianti
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Mezza città in ginocchio e senz'acqua per oltre dieci ore. A causare pesanti disagi pagati dai residenti della zona alta e da decine di commercianti sono stati gli interventi di riparazione della condotta di via Bandini decisi da «Sai 8» che si sono protratti ieri fino a tarda sera. Secondo l'azienda che aveva garantito il ripristino della normalità dopo le 19, la situazione è stata resa complicata dal riavvio dell'erogazione all'interno della condotta. L'emergenza idrica ha riguardato la zona alta da viale Santa Panagia a viale Teracati, da viale Tica a viale Zecchino, da viale Polibio a via Grottasanta per giungere fino alla Mazzarrona. Decine le chiamate da parte dei cittadini al centralino dell'azienda che gestisce il servizio di erogazione idrica. L'interruzione idrica in alcune zone come viale Tica, viale Polibio e viale Zecchino è scattata dalle 14. «Abbiamo sopperito alla mancanza di acqua utilizzando alcuni contenitori e bidoni che avevamo riempito già ieri - ha detto una delle residenti di viale Tica, Maria Bottaro - ma questo non può essere tollerabile. Una volta al mese viene sospesa per ore l'erogazione idrica costringendo famiglie che hanno in casa anche anziani a dover farne a meno per ore. Ci stiamo organizzando per costituire un comitato di tutela dei cittadini che chieda al Comune di evitare la sospensione del servizio per diverse ore così come sta avvenendo». Ma i disagi maggiori li hanno vissuti ieri i commercianti.
Un articolo sul Giornale di Sicilia, edizione di Siracusa, in edicola oggi.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook