La protesta degli studenti: cogestione al «Gargallo»

È così che i giovani della scuola hanno deciso di organizzare la loro personale protesta contro il disegno di legge «Aprea» che rivoluzionerà il mondo della scuola

SIRACUSA. Una cogestione tra studenti e docenti al liceo classico «Gargallo» di via Luigi Monti. È così che i giovani della scuola hanno deciso di organizzare la loro personale protesta contro il disegno di legge «Aprea» che rivoluzionerà il mondo della scuola. Ogni giorno verranno organizzati dei corsi di approfondimento nelle diverse aule, senza però alcuna occupazione come sta avvenendo in molte altre scuole italiane. Gli studenti, infatti, nella giornata di ieri hanno deciso di optare per la cogestione, votando tutti insieme questa scelta. Si tratta, quindi, di una sorta di assemblea permanente che durerà fino alla giornata di sabato e che sta coinvolgendo tutte le sezioni del liceo classico, come in altre scuole del territorio provinciale. Gli studenti vogliono far sentire la loro voce sulle scelte che rischiano di cambiare nei prossimi anni l’organizzazione degli istituti scolastici. I primi corsi di ieri sono stati tenuti dai giovani della consulta d'istituto, ma ci sarà anche spazio per approfondimenti con i docenti, poiché i tagli ai fondi riguardano anche i professori delle scuole. Verranno, inoltre, promossi dei momenti di approfondimento su argomenti di attualità e di cronaca nazionale. Libera scelta verrà poi data agli studenti della scuola che all'unanimità vorranno invece svolgere ogni giorno le lezioni normalmente. FE.PU.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X