Precari, scongiurati i tagli: "Pronti 80 mila euro"

Il sindaco Roberto Visentin ha deciso di utilizzare le risorse del proprio fondo di riserva per evitare il taglio del 15 per cento degli stanziamenti per le ditte che gestiscono i servizi per conto del Comune
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Le risorse del fondo di riserva per scongiurare la riduzione delle ore di lavoro dei dipendenti precari. Il ”rebus” di lavoratori «Socosi», «Stes» e «Util service» è stato risolto ieri con la decisione, da parte del primo cittadino Roberto Visentin, di utilizzare le risorse del proprio fondo di riserva per evitare il taglio del 15 per cento degli stanziamenti per le ditte che gestiscono i servizi per conto del Comune.

Un plauso è arrivato da Pdl e «Cantiere popolare». «Non posso che esprimere grande soddisfazione - ha spiegato il capogruppo del Pdl in consiglio comunale, Alfredo Romeo - per aver evitato questi tagli. Voglio però chiarire che l’amministrazione aveva tagliato le risorse per le aziende esternalizzate. Sono poi le imprese che decidono cosa ridurre».

Per evitare i tagli, dal fondo di riserva sono stati stanziati 80 mila euro. L’emendamento approderà in consiglio comunale domani pomeriggio, quando l’aula proseguirà il dibattito sul bilancio di previsione 2012. A chiedere di modificare lo strumento di programmazione per evitare la riduzione delle ore di lavoro era stato «Cantiere popolare».

«La situazione economica e occupazione in città è talmente grave - ha dichiarato il deputato nazionale Pippo Gianni - che si deve necessariamente andare oltre gli schieramenti. Da parte di tutti c’è la piena volontà di salvaguardare i conti del Comune e tutelare i lavoratori e i ceti meno abbienti. Su questo fronte siamo assolutamente in sintonia con il Pdl e sono convinto che tutti i consiglieri lavoreranno per raggiungere questo obiettivo». GA.UR.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X