Operai al lavoro dal Castello Eurialo a piazza Adda. Di Francesco: «Un servizio per il territorio» Siti archeologici, in campo la Forestale Al via la pulizia delle Mura Dionigiane

L’azione principale riguarda il diserbo di aree che spesso sono praticamente invase dalle sterpaglie. Gli uomini del Corpo Forestale sono poi impegnati anche in provincia, da Palazzolo a Lentini
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Il corpo forestale in ”campo” per curare i siti archeologici della città. Sono all’opera ormai da una settimana gli uomini guidati dal comandante Francesco Di Francesco. Grazie a un’intesa con il Servizio Parco archeologico, diretto da Maria Amalia Mastelloni, per il secondo anno consecutivo, il Corpo Forestale è sceso in campo per ”regalare” ad alcune delle aree archeologiche della città un aspetto più decoroso. «È un servizio che rendiamo al territorio - ha spiegato Di Francesco -. Questi uomini sono già stati impegnati nelle attività a protezione delle aree boscate, con i servizi antincendio, e adesso stanno proseguendo con questo ulteriore contributo». Un’azione ben visibile per gli operai che sono impegnati, in questi giorni, sia nella zona delle Mura Dionigiane, e al Castello Eurialo in particolare, che nell’area di piazza Adda, più volte al centro delle polemiche, a Traversa Belvedere di Scala Greca, anche questa finita in più occasioni nell’occhio del ciclone, e nell’area archeologica di riva Porto Lachio. L’azione principale riguarda il diserbo di aree che spesso sono praticamente invase dalle sterpaglie. Gli uomini del Corpo Forestale sono poi impegnati anche in provincia, da Palazzolo a Lentini. «Abbiamo messo in campo tutto il contingente provinciale - ha aggiunto il comandante Di Francesco - con l’obiettivo di migliorare il territorio». Un impegno in qualche caso vanificato anche da chi non trova meglio da fare che gettare cartacce e rifiuti proprio all’interno dei siti archeologici.
A esprimere soddisfazione è Maria Amalia Mastelloni, dirigente del servizio Parco archeologico. «Gli uomini del Corpo Forestale - ha spiegato Mastelloni - stanno lavorando con grande attenzione e cura alla pulizia dei siti archeologici». Nei giorni scorsi c’era stata qualche polemica e qualche critica, da parte di cittadini per le condizioni in cui versa l’area delle Mura Dionigiane. Dal servizio Parco archeologico è così arrivata una risposta immediata e concreta. «L’intesa con il corpo forestale - ha aggiunto Mastelloni - è importante perchè ci consente di perseguire più obiettivi e di curare molte aree».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook