Mura Dionigiane nel degrado, parte la pulizia con la Forestale

Presente anche materiale in amianto ed elettrodomestici. A denunciarlo, con un commento sul sito www.gds.it, è Salvatore Geniale, indignato per e condizioni in cui versa tutta la zona
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Una delle zone più belle della città ”affacciata” su una discarica a cielo aperto. Al centro delle lotte per la tutela dell’ambiente ormai da mesi, l’area delle «Mura dionigiane», una delle zone di maggiore pregio della città, sia dal punto di vista archeologico che paesaggistico, si trova in un stato di grande degrado.

A denunciarlo, con un commento sul sito www.gds.it, è Salvatore Geniale, indignato per e condizioni in cui versa tutta la zona definita una ”vera discarica”. Nel suo intervento Geniale sollecita anche un immediato intervento nell’area dove è presente anche il Castello Eurialo.

Un’area al centro delle polemiche anche per i progetti per la realizzazione di un centro commerciale, con i lavori già avviati da tempo, e per la costruzione di alcune villette. Da tempo, su questo fronte, sono scese in campo le associazioni ambientaliste che hanno chiesto anche una modifica del piano regolatore e lo ”stop” ai progetti per gli insediamenti produttivi e residenziali. Nella zona, però, oltre al Castello Eurialo e ai resti delle «Mura dionigiane» è possibile ”ammirare”, secondo quanto segnalato da Geniale, ”erbacce, materiale di risulta, eternit ed elettrodomestici abbandonati”. A tutto questo bisogna anche aggiungere topi che scorazzano liberamente nell’area.

A gestire gran parte degli ettari dell’area delle «Mura Dionigiane» è il servizio Parco archeologico, diretto da Maria Amalia Mastelloni, anche se non tutto il territorio ricade sotto la competenza del settore regionale. Dal servizio fanno sapere che sta per essere avviata la pulizia di tutta l’area del Castello Eurialo grazie anche alla collaborazione con il Corpo forestale e che non risulta la presenza di rifiuti ed elettrodomestici nelle aree di competenza del servizio Parco archeologico.

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X