Romano denuncia l'attribuzione di un seggio

Il coordinatore nazionale del Cantiere Popolare: "In seguito alla verifica dei voti di lista attribuiti nel collegio di Siracusa, Pippo Gianni ha rilevato una anomalia, relativa alla trascrizione, per ben due volte, dello stesso dato, ossia 141 voti attribuiti al candidato Giuseppe Gennuso. Gianni ha quindi presentato una relazione all'ufficio circoscrizionale del comune di Melilli"
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. «In seguito alla verifica dei  voti di lista attribuiti nel collegio di Siracusa, Pippo Gianni  ha rilevato una anomalia, relativa alla trascrizione, per ben  due volte, dello stesso dato, ossia 141 voti attribuiti al  candidato Giuseppe Gennuso. Gianni ha quindi presentato una  relazione all'ufficio circoscrizionale del comune di Melilli e  una denuncia querela alla Procura, a sua firma. In attesa di un  controllo e di una verifica, è stata bloccata l'assegnazione  del seggio». Lo dice Saverio Romano, coordinatore nazionale del  Cantiere popolare.     «La differenza dei voti ottenuti dal candidato del Partito  dei siciliani Gennuso rispetto a quelli ottenuti da Pippo Gianni  del Cantiere popolare è di 48 in favore del primo. Se fosse  confermato l'errore della doppia trascrizione - conclude Romano  - il risultato verrebbe ribaltato e Cantiere popolare, con  l'elezione di Gianni all'Ars, passerebbe da quattro a cinque  seggi. Un ulteriore conferma dell'ottimo risultato conseguito».

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook