Viaggi, convenzioni e manutenzioni a Noto è polemica sugli sprechi

NOTO. Lo scontro tra maggioranza e opposizione ora è tutto sugli sprechi. Salvo Cutrali, consigliere comunale del Pdl, ha considerato «pretestuose le dichiarazioni di esponenti della coalizione di maggioranza» sulla vicenda del rinnovo della convenzione tra il Comune di Noto e quello di Palazzolo per il servizio di trasporto degli alunni delle scuole dell’obbligo residenti nelle contrade dell’hinterland netino. «Insieme a buona parte dell’opposizione mi sono espresso contro la convenzione, in quanto con i soldi della collettività paghiamo il trasporto di alunni di scuola media e elementare residenti nelle nostre contrade montane per andare a scuola nel Comune di Palazzolo anziché in quelle di Noto». Per Cutrali «ciò rappresenta un’offesa alla dignità delle istituzioni scolastiche locali e uno sfregio all’identità storica. La maggioranza, se ha i numeri, deve dimostrare di essere tale e non pretendere che consiglieri che non condividono l’atto lo votino affinché si eviti la seduta di prosecuzione». Una battuta anche per il consigliere di maggioranza Giovanni Campisi (Notolibera): «Invece di indignarsi per lo sperpero di denaro pubblico, perché non fa qualcosa per evitare lo spreco che si sta attuando per la riqualificazione della zona di largo Porta Nazionale, che solo un paio di anni fa è stata un’area in cui si sono svolti lavori di pavimentazione, e oggi sono stati deliberati ulteriori 150 mila euro, somma che senz’altro poteva essere meglio impegnata per sistemare strade, portare la rete fognaria nei quartieri ancora sprovvisti e riqualificarne altri?. Ma se davvero si vuole concretizzare il risparmio – ha tagliato corto Cutrali -, poniamo fine alle gite di promozione della città, come quella in programma in Giappone, di delegazioni del Comune che costerà alle tasche della collettività quasi ottomila euro». Respingendo l’etichetta di gita, della missione in Giappone, ha parlato il sindaco Corrado Bonfanti che, a Catania, insieme all’assessore al Turismo Frankie Terranova, ha incontrato l’ambasciatore giapponese in Italia, Masaharu Kohn. «È una visita che darà alla città la possibilità di porre le basi per una più stretta collaborazione con il Giappone in funzione della Primavera Barocca 2013 che sarà dedicata al Paese del Sol Levante. È un’azione di marketing turistico che porrà Noto e la Sicilia Orientale al centro di imponenti flussi turistici e di uno sviluppo economico basato sulla valorizzazione dei nostri beni culturali, paesaggistici ed archeologici».  

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

Siracusa: i più cliccati