L'Osapp: detenuto suicida in carcere a Siracusa

La denuncia: "Non c'è abbastanza personale per assicurare tutti i compiti istituzionali della polizia penitenziaria ed in Sicilia la situazione è ancora più drammatica perché mancano circa 1.000 agenti"
Siracusa, Archivio

SIRACUSA. Un detenuto si è tolto la vita nei locali adibiti al nucleo provinciale traduzione e piantonamenti della casa circondariale di Siracusa, impiccandosi con un sacco per la spazzatura legate alle inferriate all'esterno della struttura.
Lo rende noto il vice segretario generale dell'Osapp, Mimmo Nicotra "Questa volta - aggiunge il sindacalista - non si è potuto contare sul tempestivo intervento della polizia penitenziaria perché il detenuto, da circa due mesi, svolgeva attività lavorativa all'esterno delle zone detentive senza la sorveglianza di nessun agente".
Secondo Nicotra "non c'è abbastanza personale per assicurare tutti i compiti istituzionali della polizia penitenziaria ed in Sicilia la situazione è ancora più drammatica perché mancano circa 1.000 agenti".
"L'Osapp ha ripetutamente sollecitato l'intervento del dipartimento - conclude il sindacalista - per sanare la questione ormai cronica della carenza di organico che attanaglia l'istituto di Siracusa e più in generale l'intera Sicilia, ma fino ad oggi il grido d'allarme del sindacato è rimasto inascoltato".

© Riproduzione riservata

* Campi obbligatori

Immagine non superiore a 5Mb (Formati permessi: JPG, JPEG, PNG)
Video non superiore a 10Mb (Formati permessi: MP4, MOV, M4V)

X
ACCEDI

Accedi con il tuo account Facebook

Login con

Login con Facebook
  • Seguici su
X